Studenti baresi contro il caro-libri

Studenti baresi contro il caro-libri

Al via il mercatino dell'usato per comprare e vendere i libri scolastici a metà prezzo. L'Unione degli Studenti si impone contro la Federconsumatori.

Perugia sconta gli studenti
Aria nuova nelle facoltà
Assunzioni e sgravi: le novità

Al via il mercatino dell’usato per comprare e vendere i libri scolastici a metà prezzo. L’Unione degli Studenti si impone contro la Federconsumatori.

La prima campanella si avvicina e le famiglie tremano all’idea di dover acquistare libri e materiale scolastico per i figli. Il prezzo degli oggetti necessari alla scuola è molto elevato e alcuni genitori faticano a far fronte a tutte le spese.

La Federconsumatori ha stimato che, complessivamente, ogni famiglia spenderà 1253 euro tra libri e corredo scolastico (zaino, diario, quaderni, matite e quant’altro) per un ragazzo che inizia il primo anno di scuole superiori.

A Bari, l’Unione degli Studenti ha alzato la voce contro questa statistica; infatti, Davide Lavermicocca, coordinatore della UDS, ha detto: “È inaccettabile che all’interno della scuola pubblica per poter accedere all’istruzione ogni studente debba essere costretto a sborsare cifre esorbitanti”.

Per far fronte a questo problema, già dall’anno scolastico 2013-2014, è attivo il Mercatino del Libro Usato organizzato proprio dalla USD che permette la compra-vendita di libri a metà del prezzo originario. Da oggi, pertanto, in via Marchese di Montrone 80, è possibile trovare i libri necessari alla scuola riducendo di molto la spesa complessiva da dover affrontare. Gli orari di apertura del mercato sono: dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20, dal lunedì al venerdì. In aggiunta, il Comune di Bari ha comunicato che per le famiglie con reddito Isee inferiore agli 11mila euro i libri possono essere ottenuti in comodato d’uso gratuito, sotto previa richiesta.

Anche per i piccoli delle elementari ci sono novità: un fondo di 525.310 euro è stato reso disponibile da Palazzo di Città per garantire la distribuzione gratuita di libri per più di 16mila alunni.

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0