La nuova proposta Google per navigare più veloci

La nuova proposta Google per navigare più veloci

Nuovo algoritmo da Mountain View, capace di rendere le immagini Jpeg meno pesanti da caricare e facilitando l’apertura dei siti. E internet avanza sem

Stop ai furbetti: l’Università di Parma licenzia quattro dipendenti
Instagram dà il via libera alle pubblicità sulle Storie
Pubblicità sui social: qualche dritta su come farla bene

Nuovo algoritmo da Mountain View, capace di rendere le immagini Jpeg meno pesanti da caricare e facilitando l’apertura dei siti. E internet avanza sempre più.

Guetzli, un nome che sembrerebbe quello di uno yogurt o di un cereale croccante, invece sarà il meccanismo capace di velocizzare di molto la nostra navigazione.
L’azienda di Mountain View ha lanciato infatti questo algoritmo open source per rendere le immagini Jpeg meno pesanti. In questo modo la connessione con le pagine web di ogni sito sarà più veloce e semplice nel caricamento, addirittura del 35%, un risultato davvero vantaggioso per la nostra navigazione quotidiana, ma soprattutto un passo importante che mancava da un po’ nel mondo di internet.

Il nome comunque è paradossalmente legato alle prese in giro di cui parlavo prima sopra, essendo il termine con cui vengono chiamati i tradizionali biscotti natalizi svizzeri, una dolcezza che si applica al piacere di usare internet in una veste più “smart”.
Come algoritmo ricorda molto Zopfli, altro algoritmo utilizzato sempre da Google in passato per generare PNG meno pesanti, ma quest ultimo non era operante su tutti i motori di ricerca, cosa invece possibile sul nuovo.

Un cambiamento deciso ed efficacie attende quindi il mondo del web, per una volta a vantaggio di tutti!

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0