Tempo di lettura: 3 Minuti

Uno sguardo artistico: mostra dell’arte impressionista a Roma

Uno sguardo artistico: mostra dell’arte impressionista a Roma

Il 7 novembre la Capitale apre le porte del Complesso Vittoriano per uno straordinario evento d'arte e cultura. Quale evento migliore per estraniarsi

Design del Caso: Il metodo di Munari
Ogni muro diventa bosco: è questo il super progetto di IKEA
Tutto quello che serve sapere sui Musei gratis 2018

Il 7 novembre la Capitale apre le porte del Complesso Vittoriano per uno straordinario evento d’arte e cultura.

Quale evento migliore per estraniarsi dal mondo circostante e immergersi in
un’altra epoca? Ad ospitare il movimento pittorico francese, a Roma, è il Complesso Vittoriano. Sabato 7 Novembre 2015, si potranno ammirare le opere più celebri dei pittori impressionisti. Non sono molte le anticipazioni su questo evento ma sappiamo che le opere in mostra saranno dei seguenti pittori: Pierre Auguste Renoir, Edgard Degas, Edouard Manet e Claude Monet.
Una grande opportunità per chi è appassionato di arte o per chi semplicemente vuole lasciarsi coinvolgere dalla bellezza dei paesaggi impressionisti. Sì, perchè la maestosità delle opere sta proprio nelle sfumature e nei colori dei dipinti, in quei toni chiaro-scuro, in quei colori accesi e vividi che hanno trovato la loro forma ad ogni pennellata del pittore. Parliamo di artisti che hanno letteralmente trasformato il modo di concepire la pittura, basti pensare alla tecnica “en plain air”, secondo cui i pittori dipingevano all’aria aperta per poter riprodurre su tela le sensazioni che il paesaggio suggeriva loro nelle diverse ore del giorno e della notte. Ecco allora che nella mostra troveremo dipinti con paesaggi naturali che lasciano spazio al piacere visivo di chi li guarda. E ancora ritratti in cui i soggetti scelti dal pittore sono avvolti da una suggestiva atmosfera paesaggistica. Ma da dove deriva questa tendenza a rappresentare paesaggi? La risposta è semplice. Essendo un movimento che deriva direttamente dal realismo si interessa principalmente alla rappresentazione della realtà quotidiana, mettendo in risalto solo i lati gradevoli della società del tempo. E’ per questo che i dipinti che saranno presenti al Complesso Vittoriano mettono in luce la dolce vita parigina di quegli anni. Siamo in attesa quindi di un vero mix di conoscenza e fascino in grado di suggestionare chiunque scelga di andare alla mostra. Perchè andare? Un evento di questo calibro è da cogliere al volo!
Lasciamoci “impressionare” dalla poetica dell’arte impressionista per purificarci da tutto il caos che ci circonda.

Di Valeria Santarelli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0