Tempo di lettura: 2 Minuti

Impresa faraonica? 300 milioni per riqualificare (o aprire) le scuole di periferia

I fondi li ha stanziati il Ministero ne 'La Buona Scuola', parola del sottosegretario Davide Faraone. Periferie che sembrano deserti. Luoghi in cui è

Ma la Scuola non era per tutti?
Faraone dice SI allo smartphone in classe: presidi e docenti in protesta
Università: il sottosegretario all’istruzione Faraone nega sussidio a 60 mila ricercatori

I fondi li ha stanziati il Ministero ne ‘La Buona Scuola’, parola del sottosegretario Davide Faraone.

Periferie che sembrano deserti. Luoghi in cui è facile perdersi nella piramidale struttura malavitosa che si aggira tra palazzo e palazzo abusivo. Sabbia, quella che molti ragazzi sono costretti a farsi scorrere tra le dita senza poter far nulla di realmente rilevante. Tutto queste deve cambiare. E pare che il Governo ci stia seriamente pensando.
Il Sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, ha detto che forse siamo pronti a voltare pagina. “Ne #‎labuonascuola abbiamo previsto 300 milioni per la costruzione di scuole altamente innovative. Innovative. Un aggettivo molto usato, forse usurato. Non è una lim o un videoproiettore a rendere una scuola ‘nuova’. Né una parete dipinta in maniera diversa. Una scuola innovativa è una scuola con una idea di futuro non convenzionale”. Queste, le sue parole su Facebook, sebbene il fulcro delle sue intenzioni sia da ricercare altrove. Faraone vuole raccogliere la visione che il famosissimo architetto Renzo Piano ha raccontato a IlSole24Ore. “La scuola -ha detto l’Onorevole- è il luogo dell’emotività, della scoperta della diversità e della solidarietà. Ha un ruolo sociale che spesso dimentichiamo. Costruire nuove scuole nelle periferie, spazi di ‘deserto’ con potenzialità infinite, ha un valore inestimabile per la società che verrà. Grazie alle scuole possiamo intraprendere un’operazione di rammendo – parola cara a Piano – di questi spazi”.

 

La scuola, luogo dell’emotività e della “fuga”Ne #labuonascuola abbiamo previsto 300 milioni per la costruzione di…

Posted by Davide Faraone on Lunedì 12 ottobre 2015

 
Bellissima, la visione che Faraone ha delle scuole: “Gli istituti devono essere il luogo della formazione per andare oltre gli steccati, per volare liberi alla scoperta di sé, degli altri, del mondo. Devono essere la scatola degli attrezzi alla quale attingere per sognarsi nel domani”.
Riempire il deserto instabile delle periferie con un solido progetto per i ragazzi. Che sia utopia o meno, l’impresa, ad oggi, appare davvero più faraonica di quanto si creda. Nonostante quei 300 milioni.

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0