RomaTre events: il 4 novembre c’è “La Fisica di Sherlock Holmes”

RomaTre events: il 4 novembre c’è “La Fisica di Sherlock Holmes”

Le tecniche usate dal più famoso investigatore della storia sono molto più simili all'approccio di un fisico di quanto pensassi, #FacceCaso. Mercoledì

A scuola di…Biliardo!
Maturità 2018, ecco come affrontare lo spauracchio fisica
Le radiazioni nucleari spiegate al mio compagno di banco

Le tecniche usate dal più famoso investigatore della storia sono molto più simili all’approccio di un fisico di quanto pensassi, #FacceCaso.

Mercoledì 4 Novembre, nell’aula Aula Magna del Rettorato di Viale Ostiense 159 va in scena un seminario davvero particolare. Alle ore 20:30, partirà “La Fisica di Sherlock Holmes”, un’incontro nato dalla creatività di Elena Pettinelli, ricercatrice del Dipartimento di Matematica e Fisica.
Due, le colonne portanti di questo seminario. Innanzitutto, guardare alle tecniche usate dall’investigatore ideato dalla mente geniale di Arthur Coan Doyle nel 1887 per vederne la sorprendente attualità e la nascosta vicinanza con le tecniche di un fisico dei giorni nostri. Eh sì, perchè nel 2015 è importante che uno specialista che osserva i fenomeni, analizzi il risultato delle proprie osservazioni e sviluppi teorie, supportandole o confutandole con nuove osservazioni. Il secondo punto cardine del seminario è dedicato alla valutazione del contributo che la fisica può dare alle indagini forensi ed alle problematiche legate alla valutazione della prova in sede processuale.
Insomma, fisica e mistero, vecchio e nuovo: serve altro?

Per informazioni:
Francesca Paolucci
tel. 0657337294 paolucci@fis.uniroma3.it
http://webusers.fis.uniroma3.it/fisincitta/

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0