Tempo di lettura: 3 Minuti

Charlie Hebdo risponde così agli attentati del 13 novembre

La copertina dell'edizione di oggi è a tinte satiriche ma è anche molto molto dura. Di Francesca Romana Veriani Corinne Rey, in arte "Coco" firma la c

Strage Parigi, tra le vittime anche la studentessa italiana Valeria Solesin
“L’Università non può che rispondere: la società dei moderni non si lascerà vincere dalla paura”
Pozzanghere di sangue e braccia tatuate senza vita

La copertina dell’edizione di oggi è a tinte satiriche ma è anche molto molto dura.

Di Francesca Romana Veriani

Corinne Rey, in arte “Coco” firma la copertina del primo numero di Charlie Hebdo dopo la strage di Parigi. La disegnatrice, sopravvissuta all’attentato del 7 gennaio, costato la vita a 12 persone, sceglie di intitolare il numero “Loro hanno le armi. Si fottano, noi abbiamo lo champagne”. Protagonista della vignetta un ragazzo intento a bere champagne che gli esce dal corpo forato da proiettili. La rivista satirica torna a far parlare di sè lanciando un messaggio ben preciso: “I parigini sono determinati a non cedere, né alla paura né alla rassegnazione. Questa è l’unica risposta da dare ai terroristi. Rendendo vano il terrore che cercano di creare”.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0