Tempo di lettura: 1 Minuti

“L’Università non può che rispondere: la società dei moderni non si lascerà vincere dalla paura”

“L’Università non può che rispondere: la società dei moderni non si lascerà vincere dalla paura”

Roma e Milano unite contro la strage di Parigi. "L’Università non può che rispondere: la società dei moderni non si lascerà vincere dalla paura”. Sono

Pozzanghere di sangue e braccia tatuate senza vita
Strage Parigi, tra le vittime anche la studentessa italiana Valeria Solesin
L’ultimo bacio a Valeria -VIDEO-

Roma e Milano unite contro la strage di Parigi.

“L’Università non può che rispondere: la società dei moderni non si lascerà vincere dalla paura”. Sono queste le toccanti parole pronunciate ieri, lunedì 16 novembre dal Rettore della Sapienza Eugenio Gaudio in occasione di un momento di raccoglimento per i 129 morti e 352 feriti degli attacchi dello scorso venerdì.
La Sapienza Università di Roma esprime solidarietà alla popolazione della città di Parigi ed è vicina alle famiglie delle vittime, in particolar modo a quella di Valeria Solesin, studentessa italiana di 28 anni iscritta alla Sorbona di Parigi.

L’iniziativa organizzata dall’Università la Sapienza di Roma proseguirà anche oggi martedì 17 novembre nel pomeriggio. Il Consiglio d’Amministrazione dedicherà alle vittime 15 minuti di ricordo tra le 15.30 e le 15.45, in una seduta allargata alla quale saranno invitati i Presidi, i Direttori di Dipartimento e i membri del Senato Accademico.

“Imagine” di sottofondo e i colori della Francia nel cielo. E’ così che l’Ateneo Bocconi con tutti i suoi studenti ha voluto invece ricordare tutte le vittime dei fatti di Parigi e degli attacchi terroristici nel mondo. Anche l’Università di Milano, spiega infatti il rettore Andrea Sironi, ha voluto aderire al minuto di silenzio promosso in Francia.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0