Tempo di lettura: 1 Minuti

Culture unite nella festa di Natale di Uninettuno

Culture unite nella festa di Natale di Uninettuno

Mondo arabo e mondo europeo si sono ritrovati insieme nell'evento 'Uniti per Natale'. Una bellissima occasione di confronto tra culture così lontane.

How I met Taiwan, Capitolo 3: il monaco
Passatempo da quarantena: quante cose abbiamo fatto in questi due mesi
Apre in Cile la prima scuola per giovani trans

Mondo arabo e mondo europeo si sono ritrovati insieme nell’evento ‘Uniti per Natale’. Una bellissima occasione di confronto tra culture così lontane.

Diverse culture si uniscono e si mixano in musiche e balli spettacolari. E’ stato questo il lait motiv del brindisi natalizio organizzato da Uninettuno in vista della fine di un 2015 ricco di iniziative. Esponenti del mondo arabo ed europeo sono intervenuti ad ‘Uniti per Natale’, l’evento fortemente voluto dal rettore dell’università telematica internazionale, Maria amata Garito e Foad Aodi, presidente del movimento delle comunità del mondo arabo ‘Uniti per Unire’. Tanta musica, dicevamo, a fare da filo conduttore dell’evento grazie anche alle performance del violoncellista algerino Mehdi Elias Baba-Ameur e il cantante palestinese George Shomaly. Ad impreziosire la serata ci hanno pensato anche i versi dei poeti italiani Luigia Paglia, Gerardo Vacana, Roberto Piperno e Dona Amati, al fianco dei quali ci sono stati l’iracheno Latif Al Saadi e la marocchina Dalila Hiaoui. Musica che unisce e fa ballare. Ad un passo dal natale.

CLICCA QUI PER VEDERE IL SERVIZIO!

Di _Riccardo Zianna_ & Alessandro Accatino

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0