Tempo di lettura: 1 Minuti

Massive Online Open Courses, i professori tornano a scuola

È dal 2008 che sono disponibili lezioni universitarie gratis, o quasi, online. MOOC, letteralmente: corsi di massa online aperti a tutti. E sempre più

Tante opportunità di formazione con IllyCaffè! Apre una nuova Università del Caffè
Come preparasi al lavoro a New York: stage e tirocini
Corsi di Islam e arabo a scuola: scoppia la polemica

È dal 2008 che sono disponibili lezioni universitarie gratis, o quasi, online.

MOOC, letteralmente: corsi di massa online aperti a tutti. E sempre più professori vi partecipano, che siano universitari o liceali. Anni fa seguire un corso di aggiornamento voleva dire spostarsi, pagare un sacco di soldi e tornare a casa con poche nozioni, confuse e stanchi. Da pochi anni i MOOC hanno azzerato le spese di viaggio, annullato i problemi di orario – sono infatti consultabili ad orari a piacimento – e quasi azzerato le spese, si va infatti da 0 a pochi dollari/euro. Da non sottovalutare sono i certificati di conseguimento rilasciati che, in alcuni casi, posso essere addirittura diplomi. “Un riconoscimento importante per i docenti che seguono i nostri corsi del comparto pedagogico”, spiega il dott. Calise, responsabile di “Federica.eu”, portale web della Federico II di Napoli dedicato per intero ai Mooc. Le materie sulla piattaforma vanno incontro a ogni necessità: da medicina a storia del giornalismo, dalla geografia a lettere antiche, con il corso di psicologia dell’apprendimento che risulta essere il più seguito proprio dai professori.

Molti adepti sta reclutando anche il Mooc del Politecnico di Milano (www.pok.polimi.it) , un corso che verterà sulla teoria del “To flip or not to flip”, dedicato alla metodologia della “flipped classroom” che cosi tanto sta spopolando tra i cattedratici.
Che dire, da quando il web è entrato nella scuola portato dagli studenti, solo i professori più zelanti possono stare al passo e questo dei Mooc ci sembra un ottimo modo per continuare ad imparare: “Non smettere mai di imparare e fa’ in modo di accrescere sempre ciò che sai: raramente la saggezza è frutto solo della vecchiaia (Catone)”. E se lo dice lui c’è da crederci.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0