Tempo di lettura: 3 Minuti

Blitz della finanza ad Enna, chiusa scuola per corsi medicina

Blitz della finanza ad Enna, chiusa scuola per corsi medicina

I corsi avrebbero dovuto preparare i ragazzi al test del prossimo 14 dicembre in Romania. Erano iniziati ad Enna, lo scorso 12 ottobre, i corsi in rum

Padellaro docet
Finalmente il primo “Salone delle Lingue”!
CocaCola per i giovani e il lavoro: nasce #YouthEmpowered

I corsi avrebbero dovuto preparare i ragazzi al test del prossimo 14 dicembre in Romania.

Erano iniziati ad Enna, lo scorso 12 ottobre, i corsi in rumeno necessari a superare il test in Romania. Oggi il blitz della guardia di finanza ha bloccato tutto. Ma facciamo un passo indietro. I corsi di cui sopra, si svolgevano all’Ospedale Umberto I, ed erano propedeutici ai test di ingresso per la facoltà di Medicina dell’Università dunarea de Jos di Galati, Romania. Ad inizio settembre, il ministero dell’Istruzione aveva fatto arrivare due diffide in cui si esortava a non “andare avanti a tutti i soggetti coinvolti prima di ave chiarito la questione”. Ma non erano state prese in considerazione. Corsi, per l’appunto iniziati il 12 ottobre e 54 studenti iscritti, i quali avevano già versato la prima rata dei 2200 euro totali; lezioni iniziate, in rumeno ovviamente, e tutto accadeva “normalmente”, come se le diffide non fossero arrivate.

Fino a stamattina pero, quando un blitz della guardia di finanza ha fermato il tutto. Indagato l’ex senatore del Pd, Mirello Crisafulli, con l’accusa di abuso d’ufficio e occupazione di edificio pubblico. Oltre a lui, la Procura di Enna ha indagato l’ex commissario straordinario dell’Asp Giuseppe Termine, l’attuale direttore generale Giovanna Fidelio e il direttore sanitario Emanuele Cassarà. Oggetto delle indagini il Fondo Proserpina, che ha nell’oggetto sociale “la promozione del diritto allo studio e la prestazione di servizi alle attività formative di qualsiasi ordine e grado”.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0