Tempo di lettura: 3 Minuti

Electrovinyl ‘Club Edition’, un nuovo modo di vivere la musica

Stretto contatto col pubblico e sperimentazioni artistiche condiranno l'evento di Giovedì 3 marzo a Roma. Il bello dei club è che ci si sente di più a

Sapienza appuntamenti da lunedì 18 a domenica 24 marzo
Social Media Week Independent al via a Roma
Svolta Amazon: pronta la vendita di biglietti per eventi

Stretto contatto col pubblico e sperimentazioni artistiche condiranno l’evento di Giovedì 3 marzo a Roma.

Il bello dei club è che ci si sente di più a casa. Non c’è la folla biblica delle discoteche. Non c’è la dispersione di energia e suono di eventi “strappa-ticket”. C’è un ambiente delicato e dedicato. Ma dedicato a te.
E’ per questo che il gruppo di TiPiDaEventi è pronto a presentare Electrovinyl ‘Club Edition’, il suo nuovo format di serata, dove il contatto con il dj è reale ed è il punto focale dell’evento. Il ‘save the date’ è presto detto: 3 marzo, Roma, ‘Vicious Club’ in Via Achille Grandi 7/a (clicca QUI per i dettagli dell’evento).

Ma cos’è Electrovinyl? Stando alle parole delle menti che sono dietro al progetto, “il concept Artistico di Electrovinyl è in grado di tessere uno stile in cui esperienza e qualità si fondono. La missione è quella di sperimentare nuovi orizzonti musicali attraverso attività analogiche e digitali, utilizzando la creatività degli artisti per un set dai contenuti rigorosamente selezionati”. Semplice, preciso, puntuale.

“Vi invitiamo a partecipare ed essere consapevoli delle proprie azioni fisiche e mentali che ascolterete”. E’ questo il leit motiv per la serata di giovedì, anche perchè sarà caratterizzata da un set pronto a definire ben 3 generi musicali d’eccezione nel panorama musicale mondiale: French Touch – Funky – House. Insieme, per un mood spettacolare e perfettamente unito. Scendendo più nei particolari, nella main room saranno Gabriel Gush, Barabero&Dotto e Simone Marcotulli a dar vita llo show

Si parte alle 23 con un free entry in lista Electrovinyl: sei pronto a farti avvolgere e sopraffare dalla musica?

Di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0