Imparare senza sforzo? Da oggi si può (o quasi..)

Imparare senza sforzo? Da oggi si può (o quasi..)

Stando a un recente studio condotto da HRL Laboratories, da oggi la conoscenza verrà caricata direttamente nel cervello. Quanti di voi hanno desiderat

Il nostro cervello trasmette informazioni come una fibra ottica: ce lo dice un’Università
Adolescenti sociopatici hanno un cervello diverso
Psicologia: come evitiamo il “contagio morale”

Stando a un recente studio condotto da HRL Laboratories, da oggi la conoscenza verrà caricata direttamente nel cervello.

Quanti di voi hanno desiderato almeno una volta nella vita di imparare nuove nozioni senza dover studiare? Se fino a ieri realizzare questo sogno sembrava impossibile, oggi grazie alla scienza potrebbe diventare realtà.

La notizia arriva da Frontiers in Human Neuroscience dove è stato pubblicato uno studio condotto da HRL Laboratories da cui emerge che è possibile amplificare l’apprendimento tramite alimentazione del cervello.

Per dimostrare ciò, gli scienziati hanno studiato i segnali elettrici nel cervello di un pilota addestrato e poi hanno implementato le informazioni in soggetti alle prime armi tramite stimolazione transuranica a corrente continua. Il risultato? I soggetti che hanno ricevuto la stimolazione celebrale hanno migliorato le loro abilità di base del 33% in più rispetto al gruppo che non l’aveva ricevuta.

n-CONOSCENZA-large570

“Il nostro sistema è uno dei primi nel suo genere. E’ un sistema di stimolazione cerebrale. Sembra tipo di sci-fi, ma c’è una grande base scientifica per lo sviluppo del nostro sistema. Quando si impara qualcosa, il cervello cambia fisicamente. Le connessioni sono realizzate e rafforzate in un processo chiamato neuro-plasticità. Si scopre che alcune funzioni del cervello, come il linguaggio e la memoria, si trovano in regioni molto specifiche del cervello, con le dimensioni di un mignolo”. Ha spiegato il dottor Matthew Phillips.

Lo scienziato ritiene che la stimolazione cerebrale potrebbe servire anche per imparare a guidare, studiare nuove lingue, prepararsi all’esame. In sintesi, lo studio di HRL è uno dei primi a dimostrare che la tDCS è efficace per accelerare in tutti i sensi il vero e proprio processo di apprendimento.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0