Tempo di lettura: 3 Minuti

USA dice STOP alla morte su strada: inventato il dispositivo che blocca la macchina se hai bevuto troppo

USA dice STOP alla morte su strada: inventato il dispositivo che blocca la macchina se hai bevuto troppo

Ogni anno la guida in stato d'ebrezza causa milioni di morti in tutto il mondo. È possibile arrestare questo fenomeno? Gli Stati Uniti ci provano così

TIL: terza serata e botto assicurato. C’è il Party Mumm e i Paps’ n’ Skar!
Alcohol History, ep.1 : Vita e bevute del Moscow Mule
Beau Solomon, diciannovenne statunitense morto annegato nel Tevere

Ogni anno la guida in stato d’ebrezza causa milioni di morti in tutto il mondo. È possibile arrestare questo fenomeno? Gli Stati Uniti ci provano così.. #FacceCaso!

All’interno dell’Unione Europea, la guida in stato d’ebrezza provoca 10mila morti l’anno.
È possibile arrestare questo fenomeno? Dove falliscono le campagne di sensibilizzazione, le pesanti sanzioni e i continui controlli, gli Stati Uniti rispondono con una novità che sta riducendo drasticamente il numero di morti su strada.
Un’équipe di ricercatori della Parelman School of Medicine della University of Pennsylvania ha progettato un dispositivo che misura il tasso alcolico e che, se questo è superiore alla soglia legale, impedisce l’accensione della propria automobile. Con l’introduzione della legge “Ignition interlock” chi si è già reso colpevole di guida in stato d’ebrezza è obbligato ad installare il dispositivo all’interno della propria autovettura. Tra il 2007 e il 2013 la legge ha evitato quasi mille morti, con un calo degli incidenti stradali del 15%. Una diminuzione di 0.8 morti ogni 100mila abitanti all’anno è paragonabile, per farvi un’idea, a quella successiva alla legge sugli airbag.
“Si tratta dunque” dichiara Kaufman, coordinatore dell’équipe, “di una legge facile da applicare ed efficace, che dovrebbe essere adottata anche negli altri stati. Le nostre scoperte mostrano che, impedendo ai guidatori che hanno bevuto troppo di accendere il proprio veicolo, si possono evitare molti incidenti e salvare parecchie vite”. Cosa aspettiamo ad utilizzarlo anche noi? #FacceCaso

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0