La scuola gli scrive che suo figlio non è presente all’appello, lui risponde in modo molto originale

La scuola gli scrive che suo figlio non è presente all’appello, lui risponde in modo molto originale

Simon Morgan ha 43 anni, è sposato con Claire ed è il padre di James, di 15 anni. Di Stefano Di Foggia La famiglia Morgan, sfruttando l'occasione di u

Demo Day, la giornata dedicata alle startup che cercano finanziamenti!
Olimpiadi Europee di Matematica, a Firenze le finali femminili
Problemi a scuola per molti disabili, una storia che non ci piace

Simon Morgan ha 43 anni, è sposato con Claire ed è il padre di James, di 15 anni.

Di Stefano Di Foggia

La famiglia Morgan, sfruttando l’occasione di un biglietto last-minute era partita per Dubai senza darne preavviso ai professori di James. Così, quella mattina, la Stanwell School di Penarth in Galles, ha scritto a Simon, dicendo che James non era andato a scuola e chiedendo spiegazioni.
Il padre, ironicamente ha scattato una foto al figlio, in posa sulla spiaggia di Dubai con alle spalle un famoso grattacielo, e l’ha recapitata all’istituto senza aggiungere una parola. Simon ha dichiarato: “Quando ho ricevuto il messaggio ho pensato di mandare una foto, perchè in fondo, un’immagine dice di più di mille parole”.

Non è la prima volta che il padre risponde in modo originale ai messaggi della scuola, in altre occasioni ha accusato macchine del tempo, leoni e ippopotami, con frasi tipo: “Siamo stati attaccati nella foresta dai leoni” o “Alcuni ippopotami hanno bloccato la porta della sua stanza, non sappiamo da dove siano arrivati ma ora si sono spostati in bagno quindi non può lavarsi. Domani dovrebbe essere presente anche se probabilmente avrà un cattivo odore”.In un’altra occasione ha preso ispirazione dal film “Una notte da leoni”, rispondendo: “Non so cosa sia successo dopo, ma mi sono svegliato in una stanza d’albergo con un fenicottero rosa in piedi sul letto e quella che sembra una tigre in un angolo della stanza. Potremmo essere a Las Vegas? Non ho idea di dove sia James, potrebbe essere sul tetto…”

La scuola, a detta di James, la prende bene, e qualche professore si diverte a commentare con lui i messaggi del padre. James infatti è un bravo ragazzo ed un ottimo studente, un po’ di allegria non compromette affatto il suo rendimento.

Di Stefano Di Foggia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0