Tempo di lettura: 2 Minuti

“Eco scuola”: una volta provata non potrai più farne a meno

“Eco scuola”: una volta provata non potrai più farne a meno

Sono belle da far paura, attente al risparmio energetico e dotate di ogni comfort e tecnologia esistente possibile; sono nascoste ma esistono: sono le

Climate Strike: protestare davvero o semplice scusa per saltare lezione?
Quanto ha preso Greta in pagella?
L’Europa che Vogliamo

Sono belle da far paura, attente al risparmio energetico e dotate di ogni comfort e tecnologia esistente possibile; sono nascoste ma esistono: sono le eco scuole, e una volta provate, imparare non ti sarà mai sembrato così piacevole.

Di Carolina Saputo

Scuola è sinonimo di coesione, studio, amicizie, crescita personale e collettiva; ma se a tutto questo si desse un valore aggiunto, cosa succederebbe? Basta gettare uno sguardo alle eco scuole più belle del mondo, per capire come (e non siate diffidenti) imparare in un posto del genere possa creare una sorta di dipendenza. Del resto, provare per credere, è sufficiente fare un salto in California a visitare la High Tech High School per accorgersi di come tutti gli spazi esterni, dai cortili ai campi sportivi, siano stati studiati per recuperare l’acqua e utilizzarla per l’irrigazione.

giappone

Spostandoci più in là, in Giappone, è interessante osservare come il progetto di investire su un tipo di edilizia sostenibile abbia cambiato il destino di un attuale asilo di Kobe, che ha trovato il modo di abbinare le potenzialità del legno a una combinazione di spazi verdi su più livelli, permettendo ai bambini di giocare all’aperto con qualunque clima. Se citiamo le eco scuole, è impossibile non far fare il nome della “Ekya Early Years” in India, nata da una vecchia fabbrica di orologi e con la particolarità di avere oltre ad un laghetto artificiale, un giardino centrale, “Jungle”, riempito con vari tipi di piante e riproduzioni in cartoni di animali.

india

C’è da dire che in questa idea di sviluppo sostenibile anche l’Italia fa la sua parte, con l’asilo nido di Mario Cucinella a Guastalla, costituito da un’architettura da un punto di vista energetico autosufficiente, immerso nel verde e volto a stimolare l’immaginazione di chi ne usufruisce. Armonia e benessere dell’ecosistema quindi, un ordine forse ristabilito tramite il rapporto che lega indissolubilmente l’uomo alla natura.

california

Di Carolina Saputo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0