La tua vita in 21 immagini: vizi e insicurezze che non vogliamo proprio accettare

La tua vita in 21 immagini: vizi e insicurezze che non vogliamo proprio accettare

Hanno fatto il giro del web con quasi un milione di condivisioni in un tempo minimo: sono le immagini del personal trainer Alon Gabbay e vederle ti fa

Dipartimenti di qualità, Benvenuti al nord…
Game of Thrones sui francobolli inglesi!
Un Facebook Lite per tutti i telefoni, anche in Italia

Hanno fatto il giro del web con quasi un milione di condivisioni in un tempo minimo: sono le immagini del personal trainer Alon Gabbay e vederle ti farà pensare a come vuoi realmente gestire la tua vita.

Di Carolina Saputo

La verità ti fa male. Perché è lì davanti a te, nuda e cruda, sporca di colpe, senza filtri, senza schermo di protezione; ti mostra tutto quello che non vuoi o (a volte) non sei in grado di vedere, come un grande specchio lucente che sottolinea tutti i tuoi difetti; sta a te poi, essere tanto forte da decidere di accettarla e iniziare a cambiare quello che non va o, cosa fin troppo semplice, nascondere la testa sotto la sabbia.

Un effetto simile ad un pugno allo stomaco te lo regalano le “famose” 21 immagini postate dal personal trainer Alan Gabbay (uno di quelli che di certo non si fa sottomettere dalla verità evidentemente), che nel giro di pochissimo tempo hanno fatto il giro del web diventando subito un cult con quasi un milione di condivisioni. Cosa avranno mai di tanto scandalistico queste figure direte voi?

Il fatto di essere spietate per esempio; senza l’aiuto di parole infatti, arrivano dirette, come un colpo al cuore, e mostrano tutte le ormai inevitabili conseguenze di una società ipocrita conformista, iper tecnologizzata, in cui il “noi” diventa “io e solo io” e le parole a cena si trasformano in emoticon nei messaggi, in cui la dipendenza da droga è stata sostituita da dipendenza di “like” e l’unico grande stereotipo purtroppo realmente idolatrato è quello del dio denaro, che non si fa mai scrupoli a calpestare e danneggiare vite umane e non. Questa spiattellata ora, qui, davanti a te, è una dura verità sono d’accordo; tu sei abbastanza forte da accettarla ed iniziare a cambiare?

Di Carolina Saputo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0