Tra un’interrogazione e l’altra, insegna anche striptease

Tra un’interrogazione e l’altra, insegna anche striptease

Una professoressa improvvisa un balletto sexy in aula; poi decide di non entrare più a scuola. Di Giulia Pezzullo I ragazzi nel weekend frequentano sp

“Armiamoci e partite”: il paradosso dell’Alternanza
Fuga di cervelli: dalla laurea al “travelling yoga teacher”
L’Italiano che emigra

Una professoressa improvvisa un balletto sexy in aula; poi decide di non entrare più a scuola.

Di Giulia Pezzullo

I ragazzi nel weekend frequentano spesso locali, club e pub in cui potrebbe capitare di assistere a balletti provocanti di donne seminude. E non è neanche troppo difficile che questo capiti in una scuola in orario curriculare. All’istituto Gramsci-Keynes di Prato, infatti, un’insegnante di 65 anni si è improvvisata ballerina di striptease lo scorso venerdì 8 aprile, creando non poco scalpore tra studenti e corpo docente.

Dal video girato dai ragazzi di Azione Giovane e messo in rete, è possibile vedere chiaramente la professoressa che durante la ricreazione balla e si alza la maglietta mostrando il reggiseno alla classe. Lo stesso giorno, gli alunni hanno informato la preside Maria Grazia Tempesti che ha affermato: “Appena i ragazzi mi hanno informato, ho fatto partire la costenstazione”. La docente, infatti, ha subìto immediatamente un richiamo ma la dirigente scolastica non ha avuto modo di parlarle direttamente per capire meglio le dinamiche di quanto accaduto: l’insegnante non ha nemmeno ribattuto al provvedimento disciplinare inviato all’Ufficio scolastico provinciale, nonostante abbia 15 giorni di tempo per chiarire i fatti.

I ragazzi di Azione Giovane di Prato, tramite un comunicato stampa, parlano di “spettacolo sexy al limite del pornografico” e denunciano le mancanze del Gramsci-Keynes nel favorire spazio e tempo per i loro progetti anti-bullismo (parole di Filippo Balugani). Di contro, i docenti della scuola difendono il buon nome dell’istituto sottolineando che si tratta di un ottimo polo di istruzione e che la preside Tempesti svolge un attento e oculato lavoro. Sposa questa visione anche il sottosegretario alla Pubblica Istruzione, Gabriele Toccafondi, il quale ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook dichiarando che quanto accaduto è un’eccezione negativa in un insieme educativo che funziona bene e favorisce l’apprendimento e la crescita dei ragazzi.

La professoressa, in ogni caso, non si è fatta vedere a scuola dopo aver presentato un certificato medico che la esonererà dal lavoro per qualche giorno. Dunque, sono tutti in attesa di sentire la voce della sexy 65enne e capire il motivo che l’ha spinta a fare un balletto in aula, ripresa dai suoi studenti.

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0