Tempo di lettura: 1 Minuti

Heroquizz & Co.: l’ennesima estensione su Facebook per ottenere i tuoi dati

Novità fresca fresca di un sito esterno al Social, che permette di scoprire quali stati scriveremo tra 10 o più anni.L’ho provato anche io, e ho capit

Hopper, l’app che ti aiuta a prenotare i voli (o ad evitare i flop…)
Iscrizioni a scuola, si parte lunedì: ecco il quadro completo
Non solo Coronavirus, TG USA 2.0 is back!

Novità fresca fresca di un sito esterno al Social, che permette di scoprire quali stati scriveremo tra 10 o più anni.L’ho provato anche io, e ho capito perché esistono queste stupidaggini.

Nulla di strano a prima vista,classica finestra da aprire cliccando sul link che ti scorre in bacheca (quasi sempre condiviso da amici), quiz e previsioni assurde.

Quando troverai l’amore? Quanti litri di birra hai bevuto nella tua vita? Quali nomi lasceranno il segno nella tua vita? Non sono io che mi sto rivolgendo a voi, queste sono solo alcune delle domande/quiz/profezie proposte dal sito Heroquizz. E voi le andate a provare,perché tutto sommato, sembrano divertenti no?   Che c’è di male nel sorridere a leggere le cose assurde che possono rivelarvi questi moderni cartomanti (almeno una volta c’era la zingara che leggeva la mano!)? Nulla, è lecito, simpatico e gratuito. Allora in questi giorni ho visto circolare tra profili di amici alcune di queste domande,e ho deciso di tentare la sorte con “Scopri l’aggiornamento che posterai tra 10 anni!”.

Innanzitutto il risultato è stato il seguente:

 

Va bene così. Anzi no,perché per quanto rimanga perplesso da una logica nella risposta  pari a quella di Antonio Razzi in Senato, mi soffermo un po’ di più sulla richiesta fatta dal sito all’apertura del gioco (ma si chiamiamolo così).

Per accedere mi era stato chiesto di fare Log In tramite profilo Facebook; ma prima di continuare, da sospettoso quale sono, ho controllato a quali dati volevano accedere(era domandato in uno spazio interno al link), e in quel momento ho pensato: “Meno male che non ho accettato a occhi chiusi”.Quello che vi sto dicendo è più chiaro di quanto non appaia: aprire queste pagine, loggando col proprio profilo,equivale a regalare tutti i vostri dati a un computer e agli archivi di questo sito, come se un robot diventasse vostro amico per memorizzare ogni cosa. Dati personali, lista di amici, mi piace messi, ogni singolo documento prodotto in anni di presenza sul Social Network. Fidatevi, non è così superficiale, perché vuol dire garantirgli informazioni facilmente rivendibili sotto forma di inserzioni e pubblicità (sono pur sempre i vostri interessi che vanno ad acquisire).La prossima volta che volete rispondere ad alcune di queste stupide domande,attenti a dove cliccate Accetta!

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0