Tempo di lettura: 2 Minuti

Università sempre più digitale: il futuro sta arrivando(?)

Corsi gratuiti online e in lingua straniera, l’Università si digitalizza. Di Ludovica Gentili In un mondo dove è tutto possibile grazie alla rete e do

EduOpen: un nuovo modo per seguire la lezione
Formazione anche d’estate: ecco come dovrebbero essere le “buone” vacanze
Arriva il riconoscimento del diploma universitario in cultura ebraica

Corsi gratuiti online e in lingua straniera, l’Università si digitalizza.

Di Ludovica Gentili

In un mondo dove è tutto possibile grazie alla rete e dove con un click puoi conoscere ciò che fino ad oggi ti era sconosciuto, anche l’Università opta per la digitalizzazione, cosicché sarà possibile seguire navigando online, dei veri e propri corsi restando seduti dietro ad un pc.

La digitalizzazione dell’Università, se così vogliamo chiamarla, fu sperimentata da moltissime e prestigiose università mondiali ottenendo gran successo, motivo per il quale anche l’Italia oggi sceglie di sposare dal 21 aprile questa filosofia, mettendo in rete i cosiddetti Moocs: Massive Open Online Courses. I primi a partire sono quelli del Consorzio Eduopen, una piattaforma creata da quattordici atenei pubblici italiani con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione che ne ha finanziato il progetto e nasce con l’intento di fornire corsi online gratuitamente per promuovere la didattica digitale.

Già in passato, precisamente nel 2008, i Moocs iniziarono a farsi conoscere, ma rimasero per molto tempo un servizio offerto solamente da atenei d’eccellenza stranieri, come l’Open University in Inghilterra, l’Open Coursware Project dell’hit o Universitat Oberta de Catalunya.

Sarà possibile seguire i corsi in lingua italiana e straniera e chi gradirà il rilascio di un certificato o attestato che dichiari la validità dei corsi seguiti, potrà farne richiesta previo pagamento di una somma che oscillerà dai 50 euro ai 100. Saranno video e attività interattive a catturare l’attenzione di tutti coloro che sceglieranno questo percorso e ad oggi il catalogo propone 68 corsi tra quelli di medicina, matematica e scienze umane ma al momento 9 sono i corsi fruibili. Una importante innovazione questa nel mondo universitario italiano, un’apertura significativa a nuovi metodi di insegnamento che vanno al passo con i tempi. La possibilità che avranno in molti di poter accrescere la propria cultura sfruttando questa nuova opportunità sarà l’inizio di una nuova era universitaria. Che sia questo un motivo in più per essere invogliati a mettere la testa sui libri?

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0