Tempo di lettura: 1 Minuti

Ma perché dobbiamo spegnere il cellulare in volo?

Ma perché dobbiamo spegnere il cellulare in volo?

È un gesto meccanico, che facciamo istintivamente, perché così ci viene detto. Ma vi siete mai chiesti quale motivo si celi dietro ciò?Ecco la spiegaz

Roma San Francisco, il volo low cost della Norwegian Air
Delta dice no alla stiva: amici a quattro zampe in cabina con il padrone
Educazione sessuale a scuola: lo dice anche il Papa…

È un gesto meccanico, che facciamo istintivamente, perché così ci viene detto. Ma vi siete mai chiesti quale motivo si celi dietro ciò?Ecco la spiegazione di un uso diventato prassi nell’aviazione civile

Si prega di spegnere gli apparecchi cellulari. Nell’era dei dispositivi mobili e degli smartphone tuttofare, la prima cosa “suggerita” (attenzione: non è tecnicamente vietato, né si può impedire in alcun modo), una volta preso posto su un qualsiasi aereo di linea, è proprio questa, con le hostess che, sorridenti, vi fanno capire come sia meglio per voi rispettare l’annuncio.

Ma poi perché dobbiamo fare switch off (scusate la cultura anglofona) col nostro aggeggio o metterlo in modalità aereo, neanche ce lo chiediamo più; in fin dei conti è un’abitudine consolidata, un gesto quasi istintivo, come stringere una mano nel presentarsi a uno sconosciuto, eppure una motivazione ci deve pur stare.
Tantissimi miti “aleggiano” sull’argomento: interferenze con i dispositivi dell’aereo, squilli disturbatori per i piloti, una volta tanto che riuscite a scollare gli occhi da quello schermo. Insomma tante scuse, tante spiegazioni, ma una è veritiera, così da spiegare chiaramente il perché: le frequenze di un cellulare acceso creano disturbo con le comunicazioni via radio e danno fastidio ai piloti in cuffia, anche se non creano un vero e proprio pericolo alla stabilità dell’aereo. Quindi nessun sistema o computer in tilt, ma precauzione,giustissima, e prevenzione contro le interferenze radio.

Allora i rischi non ci sono”, vi starete dicendo, ma non è così,anzi. Un pilota ha spiegato che i segnali dei dispositivi posso portare a cattive comunicazioni durante il volo, e immaginatevi un’incomprensione tra torre di controllo e aereo, magari durante la fase di atterraggio… volete davvero correre il rischio? Su un blog di volo è stato proprio riportato un esempio, in cui i disturbi con la torre di controllo e le radio di due aerei, stavano per far partire contemporaneamente i due mezzi! Adesso si sta ovviando al problema, e in molti aerei esistono circuiti wi fi che permettono di restare sempre connessi, ma comunque si chiede sempre precauzione; il consiglio, per tutti, è solo uno: nel dubbio, Modalità Aereo On!

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0