Tempo di lettura: 1 Minuti

Twitter corre ai ripari: calo di followers alle porte

Twitter corre ai ripari: calo di followers alle porte

Quota di utenti attivi appena sopra i 300 milioni al mese e un tasso di crescita che passa dal 24% del luglio scorso al 9% di inizio anno. Ce la farà

Usiamo sempre meno i Social network
Ciao mamma, vado a cercare fortuna al Centro-Nord
Perugia in crisi: bruttissime notizie per l’Università

Quota di utenti attivi appena sopra i 300 milioni al mese e un tasso di crescita che passa dal 24% del luglio scorso al 9% di inizio anno. Ce la farà a rialzarsi? Staremo a vedere.

Lo ammetto, il vortice social ha risucchiato anche me. Facebook, Instagram, Snapchat, Skype, Viber.. quanti di voi hanno creato almeno uno di questi account? L’unico che mi ha dato problemi, (almeno fino ad oggi) e che proprio non riesco ad utilizzare è Twitter. Quel simpatico uccellino bianco su uno sfondo azzurro è tanto carino e di tendenza quanto difficile da usare. Per definizione, i social network dovrebbero essere semplici, intuitivi ed accessibili a tutti.. il gioiellino di San Francisco forse non è più al passo con i tempi.
A dirlo sono i numeri: quota di utenti attivi appena sopra i 300 milioni al mese e un tasso di crescita che passa dal 24% del luglio scorso al 9% di inizio anno.
La domanda è semplice e Jeff Seibet, Head of Consumer Product di Twitter la conosce bene: “Cosa ci aspettiamo per la prossima decade? Come vogliamo che sia il prodotto? Si tratta di concentrarsi sul perfezionamento di diversi aspetti”. Sono le risposte ad arrivare forse troppo in ritardo. Basti pensare alla recente trasformazione della stellina del like in un cuore, come Facebook.
“In questi 10 anni Twitter ha avuto un grande impatto ovunque nel mondo: basti pensare ai movimenti cui ha dato voce. Abbiamo questa incredibile e iconica piattaforma, ma onestamente ci sono degli ostacoli nel suo utilizzo: a volte è davvero difficile capire quali persone vuoi seguire o i temi che più ti interessano”, afferma Dorsey, di ritorno in azienda proprio in occasione del decimo compleanno della piattaforma. Che sia un segno di buon auspicio? Staremo a vedere.. speriamo solo che Twitter riesca a trovare in fretta le risposte alle domande dei suoi milioni di followers.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0