Tempo di lettura: 1 Minuti

Parma: Open Day delle Lauree magistrali. Uno sguardo attento al futuro

Il 7,8 e 9 aprile 2016 sfilata di stands per informare le giovani matricole. Di Ludovica Gentili Prendete in mano penna e agenda e segnate questa data

Harry Potter strega Calcutta, arriva un corso sulla saga
Coursera: il nuovo modo di seguire dei corsi universitari o addirittura laurearsi online!
Compagno in difficoltà? No problem, noi di Faenza impariamo la LIS!

Il 7,8 e 9 aprile 2016 sfilata di stands per informare le giovani matricole.

Di Ludovica Gentili

Prendete in mano penna e agenda e segnate questa data fondamentale per tutti gli studenti di Parma e non: il 10 maggio 2016 torna l’Open Day, il giorno dell’orientamento per tutti coloro che, dotati di una laurea di primo livello o già avviati nel mondo del lavoro, vogliono farsi un’idea delle offerte formative che l’Ateneo propone per scegliere quale sarà la strada migliore da intraprendere negli anni successivi al biennio. Una sfilata di stands accoglieranno tutti i ragazzi interessati a prendere informazioni e saranno informati da svariate presentazioni tenute da docenti, laureandi e studenti che aiuteranno i giovani a fare un scelta consapevole e ben studiata per il proprio futuro universitario.

L’Open Day delle Lauree Magistrali si terrà nel Palazzo centrale dell’Ateneo in Via Università 12 con la presentazione di ben 38 corsi di laurea magistrali dalle ore 10 sino alle ore 18. Molteplici saranno i servizi offerti, a partire da uno spazio dedicato alla formazione post laurea e a tutto ciò che gli studenti fuori sede possono trovare nella città di Parma nel momento in cui sceglieranno di conseguire i propri studi presso gli Atenei che essa propone. Un’importante opportunità per tutti gli studenti che, in un momento delicato come quello di quando ci accingiamo a fare un scelta importante per il nostro domani, avranno la possibilità di essere consigliati o per l’appunto “orientati”. Un evento dedicato a tutti gli studenti, anche a quelli delle scuole superiori che se intenzionati a partecipare, nonostante l’accesso sia libero, dovranno iscriversi online sul sito dell’Università.

Non ci resta che augurare in bocca a lupo a tutte le matricole che si apprestano a intraprendere l’ultima parte di uno dei percorsi più importanti della vita.

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0