Tempo di lettura: 2 Minuti

Ho preso un treno per venire da te

Ho preso un treno per venire da te

Zaino in spalla, scarpe comode, bottiglia d’acqua e un biglietto del treno. Non serve altro per vivere un’emozione intensa che non si può spiegare a p

Arrivata in Romania: cibo buonissimo e tanto calore!
FuoriRotta: il bando per viaggi NON convenzionali
Macedonia meta troppo sottovalutata. I 3 motivi per cui andrebbe visitata

Zaino in spalla, scarpe comode, bottiglia d’acqua e un biglietto del treno. Non serve altro per vivere un’emozione intensa che non si può spiegare a parole ma che vale la pena vivere.

“Ho preso un treno per venire da te
l’ho preso sette mesi fa
a maggio devo andare lontano
e il pericolo corre lungo i binari”

Secondo me è vero che esiste una canzone per tutto, così come sono convinta del fatto che non esistano momenti giusti o momenti sbagliati.
Chi stabilisce qual è il momento giusto per fare un viaggio per esempio? Questo è uno di quei casi in cui non serve azzeccare tutti i tempi, basta solo seguire il proprio istinto ed abbandonarsi all’esigenza di scappare. Vi starete chiedendo da dove? Da chi? Non importa. Ognuno di noi in cuor suo nasconde la propria domanda. E’ la risposta il vero problema. Quanti di voi hanno avuto il coraggio di seguire il proprio istinto ed assecondare il bisogno di partire? Così, su due piedi.
Zaino in spalla, scarpe comode, bottiglia d’acqua e un biglietto del treno. Non serve altro.

IMG_9527
Alzarsi per andare all’Università, cambiare strada e fare un salto in stazione. Uscire a Roma, prendere un caffè a Torino e tornare indietro. Quando si visitano posti lontani da casa, si incontrano persone diverse, per cultura o stile di vita. Mondi nuovi, abitudini curiose. Ogni viaggio ti regala ricordi ed emozioni intense che non si possono raccontare, ma che vale la pena vivere. Il consiglio che mi sento di darvi oggi, cari amici di FacceCaso è di ascoltarvi, partire, essere folli. “Basta poco per essere felici, qualunque cazzo di cosa voglia dire”.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1