Tempo di lettura: 3 Minuti

Emoji a favore della parità dei sessi: Google schiera 13 new-entry

Emoji a favore della parità dei sessi: Google schiera 13 new-entry

Abbattere le differenze tra uomo e donna grazie alle emoji. Google è già pronto, non resta che attendere la decisione dell'Unicode Consortium. Cercare

Manovra del Popolo: assorbenti sono un bene di lusso. Di che “popolo” stiamo parlando?
Parlamento: meno religione, più educazione civica
UniversiRainbow: studenti per i diritti

Abbattere le differenze tra uomo e donna grazie alle emoji. Google è già pronto, non resta che attendere la decisione dell’Unicode Consortium.

Cercare di rappresentare la realtà nel modo più accurato e meno parziale possibile: questo è l’intento alla base della proposta di Google all’Unicode Consortium.
Sto parlando di aggiungere alle emoji già presenti, 13 elementi rappresentativi del mondo professionale sia maschile che femminile per schierarsi a favore della parità dei sessi. Un messaggio importante quello del colosso californiano che è in attesa dell’approvazione da parte del consiglio per una eventuale implementazione. È vero, in fondo si tratta solo di emoji.. ma basta associare alla figura femminile solo ballerine, principesse, mamme o spose.

1462959381_emoji-professioni-600x335
Le nuove emoji sono pensate per funzionare come una fusione tra le icone già esistenti che caratterizzano gli ambiti professionali, e quelle di uomo e donna.

Il volto di una donna codificato con la padella, per esempio, visualizzerà come risultato una cuoca, così come una struttura scolastica associata a un volto maschile, visualizzerà un insegnante.
Ruoli intercambiabili e una serie infinita di combinazioni per rendere le conversazioni sempre più dinamiche. Non ci resta che attendere la decisione dell’Unicode Consortium, per il momento intanto #FacceCaso!

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0