Tempo di lettura: 3 Minuti

42mila ragazzi per il Servizio Civile Nazionale

42mila ragazzi per il Servizio Civile Nazionale

Il Dipartimento della gioventù ha aperto il bando per la selezione di ragazzi e ragazze da impiegare nel Servizio Civile Nazionale entro la fine dell'

Dopo Uno arriva Dos , il nuovo gioco di carte che riscriverà la storia
La Nintendo Wii perde pezzi
Inventor Show: menzione speciale per Nele Alihodzic che vola a Ginevra col suo innovativo cartone per la pizza

Il Dipartimento della gioventù ha aperto il bando per la selezione di ragazzi e ragazze da impiegare nel Servizio Civile Nazionale entro la fine dell’estate di questo anno.

Di Giulia Pezzullo

Senza dubbio, non molti di voi saranno a conoscenza dell’esistenza del volontariato nel Servizio Civile Nazionale (SCN). La moltitudine di enti presenti sul territorio italiano in vari ambiti è iscritta o all’albo nazionale o all’albo regionale, garantendo una copertura massima di azione nell’ambito dell’Italia intera e dell’estero nel primo caso e delle singole regioni nel secondo caso. I ragazzi sono chiamati a svolgere un periodo di impiego in uno dei settori proposti proprio nel SCN.
Ieri pomeriggio, il Dipartimento della gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha pubblicato il primo di una lunga serie di bandi per la selezione di giovani volontari, che entro l’estate di questo anno saranno impiegati in qualche progetto sparso per lo Stivale e all’estero.

Tutti i ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni possono fare richiesta di partecipazione individuando un progetto nel portale dedicato sul sito del dipartimento.

Gli ambiti trattati sono molti e riguardano la protezione civile, la tutela del patrimonio artistico e culturale, l’educazione alimentare e la tutela del territorio, la prevenzione del dissesto idrogeologico e il ripristino di zone colpite da calamità naturali; ognuno di questi progetti è stato ideato grazie alla collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero dell’Agricoltura.

La scadenza di presentazione delle domande è prevista per il primo pomeriggio del 30 giugno 2016 e richiede che i candidati consegnino la documentazione necessaria direttamente all’ente di riferimento in cui può essere svolto il progetto prescelto.

La scelta preliminare della sezione a cui dedicarsi può essere effettuata tramite lo strumento “Cerca” del sito del Dipartimento della gioventù, sul quale è anche disponibile l’intero Bando Nazionale Ordinario del 2016.
La pubblicazione dei bandi relativi a tutti i progetti sarà fatta a scaglioni e coinvolgerà ogni volta un numero preciso di ragazzi fino ad arrivare ad un totale di 42.000; per quanto riguarda questo primo bando uscito ieri, il numero di giovani da selezionare è di 21.359, tra i quali 708 avranno la possibilità di svolgere l’attività di servizio civile all’estero in cui si contano 75 progetti. Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e con lui il sottosegretario Luigi Bobba, dichiarano: “Con le attività in corso si dà continuità al rilancio del Servizio Civile Nazionale voluto e sostenuto dal premier Renzi e si avvia il percorso verso l’obiettivo del Servizio Civile Universale, introdotto dalla legge delega di riforma del Terzo Settore approvata definitivamente la settimana scorsa”.
Se avete voglia di iniziare un’esperienza diversa, mirata agli ambiti di assistenza, prevenzione, conservazione e protezione, questa è l’occasione che fa per voi. In caso di dubbi, si può contattare direttamente l’URP del Dipartimento della gioventù di Roma.

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0