Tempo di lettura: 2 Minuti

A Salerno il diploma lo regalavano: scandalo alla scuola Flavio Gioia

A Salerno il diploma lo regalavano: scandalo alla scuola Flavio Gioia

Per ora sono 30 i casi di falso censiti dalla Procura. Docenti indagati per associazione a delinquere e falso. “Un assenteismo pressoché globale, un’a

La crisi dei super diplomati: il premio per chi esce con 100 e lode si dimezza
Da oggi anche lo chef entra nell’Olimpo dei Laureati!
All’università dell’Aquila nasce il corso in Protezione Civile

Per ora sono 30 i casi di falso censiti dalla Procura. Docenti indagati per associazione a delinquere e falso.

“Un assenteismo pressoché globale, un’assenza giornaliera diffusa, continuativa e pressoché totale degli studenti iscritti, salvo poche sporadiche presenze” questo è quello che si legge nell’avviso di conclusione delle indagini notificato dalla Procura di Salerno all’istituto parificato Flavio Gioia.

Centinaia i beneficiari di un servizio, quello fornito dall’amministratrice della srl Rita Pastore e dal marito nonché dirigente scolastico Bartolo Campione, che assicurava la certificazione di presenze inesistenti consentendo il conseguimento del diploma anche a coloro che non avevano diritto all’ammissione agli esami.

Per ora sono 30 i casi di falso censiti dalla Procura, tutti nell’anno scolastico 2010-2011. Emblematico l’episodio del 20 ottobre in cui risulta che ad entrare in classe furono solo sei studenti contro i 107 riportati sui documenti ufficiali. Non di rado capitavano giorni in cui gli alunni risultavano tutti in classe mentre l’aula era vuota, oppure altri in cui la scuola veniva chiusa alle 13.30 ma le lezioni figuravano concluse soltanto un’ora dopo.

Uno vero e proprio scandalo quello che ha colpito la scuola e i suoi docenti che ora rischiano tutti un processo per associazione a delinquere e falso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0