Tempo di lettura: 1 Minuti

Facebook prima del Ministero: i commissari esterni circolano sui Social

Ancora una volta la pistola più veloce del West è quella dei social network, capaci di pubblicare i nomi di molti commissari ancora prima del Miur. “S

Finalmente il primo “Salone delle Lingue”!
Sesso e giovani delle scuole superiori. Ci vorrebbe più educazione sessuale a scuola
Digitalizzazione delle scuole: SELFIE è il nuovo strumento dell’UE

Ancora una volta la pistola più veloce del West è quella dei social network, capaci di pubblicare i nomi di molti commissari ancora prima del Miur.

Spotted Miur” potrebbe essere benissimo il nome di una nuova pagina creata apposta per la maturità. Non esiste, chiarisco prima che vi mettiate a cercarla, ma descrive benissimo ciò che è successo ieri, 7 Giugno, ancora prima della pubblicazione, sul sito del Ministero dell’istruzione, dell’elenco di commissari esterni per ogni scuola della maturità 2016.

Un fulmine a ciel sereno, neanche il tempo di una dichiarazione ufficiale che tra i vari post di casa Zuckerberg ecco spuntare rapido come un treno il tamtam dei temutissimi nomi.
Ovviamente i maturandi, prontissimi sugli schermi di smarphone e computer, già erano arrivati al draft, sezione per sezione, presidente per presidente, bruciando gli addetti web del Miur, impossibilitati ad agire di fronte alla velocità dei tempi moderni.

Del resto Skuola.net aveva condotto una ricerca, secondo cui il 58% degli studenti aveva rivelato l’intenzione di cercare personalmente i nomi, dati confermati dal boom di accessi sui social da parte dei maturandi in panico. Già nella serata del 6 giugno nei gruppi Facebook dedicati ai commissari esterni città per città e creati da Skuola.net, si registravano oltre 22.200 iscritti.

Sarà l’ansia, sarà la tecnologia, ma i tempi cambiano anche per tutto ciò che circonda la maturità!

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 1