Tempo di lettura: 1 Minuti

A scuola a 68 anni? Non è mai troppo tardi

Torna tra i banchi invece di andare in pensione. Di Stefano Di Foggia Durga Kami, vive in Nepal, ha 68 anni, è padre di sei figli e ha nove nipoti. Ri

Università online: l’Africa diventa telematica per i ragazzi che non hanno possibilità
Sanremo quest’anno se la canta e se la suona tutta in “green”
L’Università di Palermo dice sì a Cham, richiedente asilo scappato dal Camerun

Torna tra i banchi invece di andare in pensione.

Di Stefano Di Foggia

Durga Kami, vive in Nepal, ha 68 anni, è padre di sei figli e ha nove nipoti. Rimasto vedovo da poco ha deciso di tornare a scuola per (così dice) “dimenticare i miei dolori”. Da giovane aveva frequentato le scuole tradizionali e sognava di diventare un maestro ma dopo poco era stato costretto a ritirarsi a causa di problemi economici. Qualche settimana fa, però, ha deciso di riprovarci e ha cominciato a frequentare la Shree Kala Bhairab Higher Secondary School di Syangia.

L’uomo vive ancora in condizioni di estrema indigenza e le spese scolastiche sono pagate con una borsa di studio. Malgrado la sua età e la sua situazione tutte le mattine si prepara e raggiunge la scuola, camminando circa un’ora aiutandosi con il bastone. Certo, la sua lunga barba bianca si nota tra i suoi compagni di classe ma la cosa non sembra disturbare né lui né i ragazzi che anzi lo chiamano affettuosamente “Baa”, che significa “padre”.

Come si dice? Non è mai troppo tardi… Inoltre, si racconta che anche Socrate poco prima che gli venisse portata la cicuta stesse cercando di imparare un’aria sul flauto.

Allora uno dei suoi discepoli gli chiese: “A cosa ti servirà?” e Socrate rispose: “A sapere quest’aria prima di morire”.

Di Stefano Di Foggia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0