Tempo di lettura: 2 Minuti

Maturità: anche quest’anno gli effetti collaterali si fanno sentire

Maturità: anche quest’anno gli effetti collaterali si fanno sentire

Il 79% degli studenti manifesta disagi fisici e mentali in seguito allo stress pre esame. Di Ludovica Gentili Maturità, una parola che spaventa e che

Fenomenologia di Gigi D’Agostino: resurrezione sui social
Concorso flop 2016
La nuova ‘Dolce Vita’ dell’Università, punto per punto

Il 79% degli studenti manifesta disagi fisici e mentali in seguito allo stress pre esame.

Di Ludovica Gentili

Maturità, una parola che spaventa e che al contempo fa intravedere quello spiraglio di luce tanto atteso per cinque lunghi anni che segna la fine dell’adolescenza e l’inizio dell’età adulta, un momento indimenticabile che ognuno di noi ricorda con un sapore agrodolce, ma che con il tempo si rammenta solo con animo nostalgico e tanti sorrisi.

Per molti è un momento di grande stress, il primo grande esame della vita a cui ne seguiranno mille altri, ma come primo ha il suo carico di preoccupazioni, per tutti coloro che ne hanno sentito parlare come un mostro sacro e che dopo anni di attesa ci si dovranno confrontare.
Per questo molti studenti subiscono l’effetto negativo dello stress in questo momento dell’anno: c’è chi non mangia, chi invece lo fa in modo smodato per tappare un senso di agitazione, chi non dorme e quindi perde energie, tutti segnali di un forte carico emotivo che allerta per primi psichiatri e psicologi che raccomandano ai ragazzi di far attenzione e di non lasciarsi sopraffare dalla preoccupazione e dell’ansia.

Alcuni hanno stilato una specie di decalogo per tutti coloro che dovranno affrontare la maturità, nel quale vengono consigliati i comportamenti sani ed equilibrati da adottare in questa fase, poco consumo di caffeina, giuste ore di sonno, pasti regolari da non consumare durante lo studio, fare attività fisica che in qualche modo scarichi dalla tensione, non sforzare la vista al pc, al mattino fare una buona colazione per apportare maggio energia etc…

È importante dar ascolto a questi consigli, poiché spesso il fisico e la mente risentono particolarmente delle emozioni e questo potrebbe compromettere anche la concentrazione necessaria per affrontare l’esame oltre che la salute. In molti dichiarano che almeno il 79% degli studenti sarebbe vittima di queste spiacevoli sensazioni, ma sappiamo benissimo tutti che il modo migliore per affrontare le prove della vita è mantenere la calma e la fermezza senza perdersi in un bicchier d’acqua, perciò non solo auguriamo a tutti i prossimi maturandi un grandissimo in bocca al lupo, ma ci uniamo agli esperti per incitarli a seguire i consigli spesi per affrontare al meglio questo primo esame.

“Ho sempre sentito dire che gli esami finali a Hogwarts erano spaventosi, invece io li ho trovati piacevoli!” (Hermione Granger – Harry Potter)

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0