Tempo di lettura: 1 Minuti

Concorso scuola 2016, si va avanti tra ritardi e perplessità

Prosegue il "concorsone" ma non sembra stia andando per il meglio. Di Stefano Di Foggia Al momento le commissioni di valutazione stanno concludendo la

Concorso scuola 2017/2018: habemus bandi!!
Il Fit?! È il nuovo corso-concorso per gli aspiranti professori
Il concorso-scuola e il paradosso che lascia a spasso oltre 200mila docenti

Prosegue il “concorsone” ma non sembra stia andando per il meglio.

Di Stefano Di Foggia

Al momento le commissioni di valutazione stanno concludendo la correzione delle prove scritte in vista degli orali. In alcune regioni continuano le polemiche per i ritardi e le criticità.

Un caso su tutti è quello del Veneto dove i risultati tardano ad arrivare e questo è probabilmente imputabile al fatto che la commissione di valutazione per la scuola primaria è cambiata sei volte a causa delle rinunce dei commissari.

Sorprende infatti quanto sia semplice la procedura con la quale un commissario possa rinunciare all’incarico, costringendo l’Ufficio scolastico regionale a sostituirlo.

Tra l’altro quelle della scuola di infanzia e primaria sono le classi di concorso con il numero più alto di candidati e dunque a questo ritmo la valutazione degli elaborati potrebbe andare avanti anche tutta l’estate non consentendo forse l’entrata in ruolo dei docenti vincitori nell’anno 2016/2017.

Altri dati che preoccupano sono quelli relativi al numero degli ammessi agli orali. In alcune regioni infatti i posti messi a bando dal concorso sembrano essere destinati a rimanere vacanti.

In Sardegna, ad esempio, l’Usr fa sapere che alle prove orali per la scuola secondaria di primo grado è stato ammesso un solo candidato dei 4 partecipanti per i 18 posti.

Il paradosso è che in tutta Italia a presentare domanda di partecipazione per il sostegno sono stati in 10.600 a fronte di 6.101 posti disponibili, un surplus del 42,5%.

Di Stefano Di Foggia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0