Tempo di lettura: 3 Minuti

Medici di serie A e medici di serie B

Medici di serie A e medici di serie B

La corsa alle università migliori lascia sempre dietro di sé qualche vittima: 180 posti disponibili a Chieti per la facoltà di Medicina, ma 58 rimango

Troppi disabili nel villaggio: vi faccio causa
Il 29 Settembre all’Aquila c’è Univaq: scienza e divertimento
Rock Your Head: the best Ferragosto in town!

La corsa alle università migliori lascia sempre dietro di sé qualche vittima:
180 posti disponibili a Chieti per la facoltà di Medicina, ma 58 rimangono scoperti.

Cattive notizie per l’Università d’Annunzio di Chieti; a riportare la trista nova il periodico “Il giornale della Previdenza dei medici e degli odontoiatri” in un articolo sui bilanci accademici degli iscritti all’anno 2015-2016.
Stando alla notizia, infatti, la facoltà di medicina teatina non sarebbe riuscita a ricoprire totalmente i posti assegnati dal piano nazionale lasciandone vacanti 58.
Altra sorte è spettata invece alle università pugliesi:

L’Università di Bari (con 319 posti) e l’Università di Foggia (con 75 posti) sono riuscite a esaurire i posti disponibili,

insieme su podio con le università marchigiane e umbre, in cui spiccano le sedi di Ancona e Perugia.
Resta da chiarire il motivo scatenante della perdita d’attrattiva della d’Annunzio, anche se già si è parlato di cronache meno che mai positive collegate alla vita dell’ateneo, che sicuramente non avranno contribuito a fare di questo nome e di questa università una meta agognata.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0