Tempo di lettura: 3 Minuti

Medici di serie A e medici di serie B

Medici di serie A e medici di serie B

La corsa alle università migliori lascia sempre dietro di sé qualche vittima: 180 posti disponibili a Chieti per la facoltà di Medicina, ma 58 rimango

Matricole in aumento a Roma: il Covid (a quanto pare) non fa paura
Troppi disabili nel villaggio: vi faccio causa
Sei uno studente universitario in cerca dell’anima gemella? Gli atenei abruzzesi hanno quello che fa per te

La corsa alle università migliori lascia sempre dietro di sé qualche vittima:
180 posti disponibili a Chieti per la facoltà di Medicina, ma 58 rimangono scoperti.

Cattive notizie per l’Università d’Annunzio di Chieti; a riportare la trista nova il periodico “Il giornale della Previdenza dei medici e degli odontoiatri” in un articolo sui bilanci accademici degli iscritti all’anno 2015-2016.
Stando alla notizia, infatti, la facoltà di medicina teatina non sarebbe riuscita a ricoprire totalmente i posti assegnati dal piano nazionale lasciandone vacanti 58.
Altra sorte è spettata invece alle università pugliesi:

L’Università di Bari (con 319 posti) e l’Università di Foggia (con 75 posti) sono riuscite a esaurire i posti disponibili,

insieme su podio con le università marchigiane e umbre, in cui spiccano le sedi di Ancona e Perugia.
Resta da chiarire il motivo scatenante della perdita d’attrattiva della d’Annunzio, anche se già si è parlato di cronache meno che mai positive collegate alla vita dell’ateneo, che sicuramente non avranno contribuito a fare di questo nome e di questa università una meta agognata.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0