Gli anziani potrebbero tornare sui banchi di scuola: una risposta alla crisi?

Gli anziani potrebbero tornare sui banchi di scuola: una risposta alla crisi?

In Danimarca Nielson propone corsi obbligatori per tutti coloro che hanno superato un limite di età, stando a quanto sostiene il politico danese, torn

Radio Triade una radio per tutti
Già diverse morti per annegamento quest’estate
Pisa, studentessa a 73 anni, alla faccia dei fuori corso

In Danimarca Nielson propone corsi obbligatori per tutti coloro che hanno superato un limite di età, stando a quanto sostiene il politico danese, tornare a scuola potrebbe rendere l’economia più competitiva.

Di Ludovica Gentili

E se gli adulti tornassero a scuola? Se fosse data la possibilità ai lavoratori sopra una certa età di colmare le proprie lacune prodotte dal tempo?

La Danimarca propone corsi obbligatori, per tutti coloro che hanno superato un limite di età, e, secondo Paul Nielson, politico danese questo progetto potrebbe stimolare l’economia, rendendola più competitiva. Ma non solo, tutti gli “anziani” sprovvisti di conoscenze e competenze al di fuori delle proprie, potrebbero incrementare la cultura sviluppando praticità in settori fino ad oggi sconosciuti.

Non male come idea, se si pensa che oltre ad essere vantaggioso per il Paese, aumentando così il numero di braccia e menti in più da sfruttare, potrebbe essere un modo per aiutare le persone che hanno superato una certa età a sentirsi ancora utili per la società. Non si sa ancora se la proposta verrà accettata, sicuramente verranno valutati pro e contro per poter stabilire quanto sia indicato dare la possibilità agli anziani di tornare sui banchi di scuola. Resta comunque che la domanda è stata inviata al Consiglio dei Paesi Nordici, che valuterà tutte le condizioni necessarie affinchè possa attuarsi tale proposta.

Nel frattempo attendiamo con impazienza il responso, sarebbe davvero bello constatare che le conoscenze non si finiscono mai di apprendere e che anche se non si è più tanto giovani, una possibilità c’è sempre.

Di Ludovica Gentili

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0