Tempo di lettura: 3 Minuti

I social li tradiscono: arrestati due trafficanti di droga

I social li tradiscono: arrestati due trafficanti di droga

Dopo cinque anni di latitanza Fabio Albini e la moglie sono stati trovati in Colombia, e il grande aiuto alla polizia è stato dato proprio dalla local

La cocaina nei licei privati di Roma, l’inchiesta di Santoro su Rai2
Parliamo di droga. Puntata 3: LSD
Parliamo di droga. Puntata 1: la cocaina

Dopo cinque anni di latitanza Fabio Albini e la moglie sono stati trovati in Colombia, e il grande aiuto alla polizia è stato dato proprio dalla localizzazione di Facebook e Twitter.

Fabio Albini e Gloria Teresa Torres Aponte, marito e moglie, erano latitanti da oltre cinque anni, a loro carico pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale Ordinario di Roma nel maggio 2011.

I due erano grossi trafficanti internazionali, scoperti dopo indagini condotte nel 2008 su un carico di 11 chili di cocaina in una valigia all’aeroporto di Fiumicino. All’epoca non furono catturati e si diedero alla macchia, ma adesso sono stati arrestati in Colombia dalla Guardia di finanza, dopo una complessa operazione coordinata tra il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia Criminale ed il National Central Bureau Interpol di Bogotà.

Ma guarda caso, nonostante siano stati così abili a nascondersi per tanti anni. A tradirli sono stati, guarda un po’, i social network. Gli investigatori hanno accertato la loro permanenza degli ultimi tempi a Boogotà, proprio grazie all’esame di Facebook e Twitter, dove nonostante la pesante condanna a loro carico, mostravano la vita agiata condotta in Colombia, utilizzando auto di lusso e facendo frequenti viaggi.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0