Tempo di lettura: 3 Minuti

Nuova sfida per l’Università: scende in campo per la conquista del titolo nazionale

Gli atenei della Capitale si impegnano nell’evoluzione da “romani” a “nazionali”. Si apre in questi giorni alle nuove matricole l’università romana, p

Il flop universitario del 3+2
LUISS Contest: niente curriculum per un tirocinio
Università, ecco le classifiche del Sole24Ore

Gli atenei della Capitale si impegnano nell’evoluzione da “romani” a “nazionali”.

Si apre in questi giorni alle nuove matricole l’università romana, proiettata questa volta verso una nuova dimensione, quella di accaparrarsi il titolo di “città universitaria a livello nazionale”.
Nonostante non si presenti sprovvista dal punto di vista numerico per Atenei sia pubblici che privati, basti pensare a Roma3, Tor Vergata, la Luiss o il Campo Biomedico, e nonostante la Sapienza si classifichi come una delle più grandi università d’Europa, il raggiungimento di questo traguardo sembra ancora lontano.

I progetti però, appaiono già indirizzati verso la giusta via: la modernizzazione e la diversificazione dell’offerta didattica, la siglatura di accordi internazionali volti a favorire l’entrata in città di studenti stranieri, l’apertura di corsi in inglese e molto altro ancora.

Ma a detenere il primato sulla presenza di studenti stranieri troviamo ancora Università come il Politecnico di Milano, contro cui nemmeno La Sapienza può per ora molto.

Quella che si prospetta sembra essere una vera e propria sfida di autorevolezza combattuta a suon di miglioramenti che siamo sicuri renderanno più stimolante la vita di molti studenti.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0