Tempo di lettura: 2 Minuti

All’Università di Pisa il master ‘Healthyfood’

Un corso sulle qualità nutrizionali e nutraceutiche del cibo, sicurezza alimentare, storia e cultura gastronomica. Di Stefano Di Foggia 'Healthyfood:

Pronti a mangiare gli insetti? Via libera dall’UE!
Alimentazione e movimento: la dicotomia vincente per uno stile di vita sano
Sport d’estate: i consigli per tenersi in forma

Un corso sulle qualità nutrizionali e nutraceutiche del cibo, sicurezza alimentare, storia e cultura gastronomica.

Di Stefano Di Foggia

‘Healthyfood: Production, Gastronomy and Marketing’ questo è il nome del master annuale che sarà attivato dall’Università di Pisa nell’anno accademico 2016-17. Il progetto nasce dalla collaborazione tra l’ateneo, la Camera di Commercio di Pisa e la fondazione Campus. Le lezioni saranno tenute in inglese da esperti del settore e vi potranno accedere gli studenti con laurea di primo livello conseguita in Italia o all’estero in qualsiasi ambito.

La professoressa Manuela Giovannetti, direttrice del Centro interdipartimentale di ricerca Nutrafood-Nutraceutica e Alimentazione per la Salute, ha spiegato che: “L’iniziativa si inserisce nel solco della tradizione di eccellenza pisana nel campo degli studi sui rapporti tra cibo e salute, iniziata con l’istituzione nel 2013 del Centro. Grazie a questo nuovo percorso di studi, l’Ateneo pisano si colloca in un contesto internazionale di eccellenza a fianco di alcune prestigiose università, come Harvard, che da alcuni anni sono attive nella divulgazione scientifica nel campo della nutraceutica legata alla gastronomia”.

Il master sarà diviso in 5 moduli didattici: Storia e Cultura enogastronomica e dei prodotti del territorio; Scienza dell’alimentazione: cibo e salute; Sicurezza alimentare; Gastronomia e degustazione; Comunicazione e Marketing dei prodotti del territorio ad alto valore salutistico.

Il direttore del dipartimento di Scienze Agrarie, alimentari e agro-ambientali, Rossano Massai, ha aggiunto: “Con quest’iniziativa l’Università di Pisa formerà figure professionali dotate di competenze multidisciplinari sulle qualità nutrizionali e nutraceutiche del cibo, in rapporto alle diverse tipologie di produzione, trasformazione e conservazione, nonché alle tradizioni enogastronomiche.
I futuri diplomati potranno diventare operatori di imprese ristorative, agroalimentari artigianali e industriali, responsabili di consorzi di produzione e tutela di alimenti e bevande, organizzatori di eventi enogastronomici e di promozione dei prodotti agro-alimentari del territorio, esperti gastronomi, giornalisti e consulenti della comunicazione enogastronomica”.

In bocca al lupo a tutti gli aspiranti esperti del settore!

Di Stefano Di Foggia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0