Tempo di lettura: 2 Minuti

34enne italiano in coma per aggressione

Gruppo di marocchini aggredisce ragazzo pugliese in Olanda per motivi ancora da scoprire. Aveva trovato lavoro come muratore in un'azienda del posto.

Ragazzi aggrediti per un cappello da baseball
Bari, in quattro aggrediscono il vicepreside
La rivalsa del gatto e un taglierino aggressivo, ospiti d’eccezione al TG USA 2.0

Gruppo di marocchini aggredisce ragazzo pugliese in Olanda per motivi ancora da scoprire. Aveva trovato lavoro come muratore in un’azienda del posto.

TILBURG – A sud dell’Olanda, è da poco avvenuta una terribile aggressione ai danni di un nostro connazionale barese, Stefano Tanzi. Si era trasferito nella cittadina olandese solo da due settimane perché aveva trovato lavoro come muratore in una ditta edile del posto; il 34enne originario di Mola di Bari era anche in contatto con una donna di Tilburg conosciuta in chat. Una sera si trovava nell’appartamento di lei, con la quale apparentemente aveva una relazione. Quella stessa sera è stato barbaramente aggredito da un gruppo di marocchini, tra i quali compare anche un nome molto conosciuto alla polizia olandese per precedenti penali.

Stefano è stato trovato privo si sensi sull’asfalto, in una pozza di sangue; alcuni passanti l’hanno notato e hanno dato l’allarme, chiamando l’ambulanza dell’ospedale Elizabeth e la polizia. Tanzi è attualmente in coma farmacologico date le numerose lesioni riportate, insieme a fratture agli arti e alle costole. I familiari del ragazzo, giunti a Tilburg, hanno affermato che la polizia locale non sta collaborando come dovrebbe. Inoltre, le forze dell’ordine olandese avrebbero anche dato come buona la pista della caduta accidentale dal balcone del secondo piano dell’appartamento della donna che Stefano frequentava.

Tuttavia, uno degli aggressore aveva avuto una storia con la stessa ragazza e questo potrebbe far pensare ad un movente vendicativo-passionale. L’Ambasciata Italiana sta svolgendo il suo lavoro e sta cercando di seguire le indagini con la polizia di Tilburg. Il senatore pugliese di Forza Italia, Michele Boccardi, ha detto: “Chiedo al ministro Gentiloni di attivarsi per far luce su un nostro giovane connazionale che è ridotto in fin di vita nel sud dell’Olanda“. Inoltre, i familiari del ragazzo chiedono un maggiore intervento del Governo perché si sentono abbandonati a loro stessi nel districarsi in un Paese sconosciuto, lontani da casa.

Di Giulia Pezzullo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0