Tempo di lettura: 2 Minuti

In Libia la scuola non è più un diritto ma un privilegio di pochi

In Libia la scuola non è più un diritto ma un privilegio di pochi

279.000 bambini libici non possono andare a scuola. #FacceCaso. Il bollettino mensile diffuso dall’Ufficio dell’Onu per il coordinamento degli aiuti u

Arrestata a Rimini la maestra che maltrattava gli alunni
Unicef per i bambini a Riccione
Un naso rosso e per un paio d’ore la malattia scompare

279.000 bambini libici non possono andare a scuola. #FacceCaso.

Il bollettino mensile diffuso dall’Ufficio dell’Onu per il coordinamento degli aiuti umanitari (Ocha) parla chiaro: in Libia 279.000 bambini non possono frequentare la scuola.
“Le statistiche pubblicate di recente dal ministero dell’Istruzione libico offrono un’immagine allarmante dell’accesso al sistema educativo – si legge nel documento – in totale sono 558 le scuole presenti in diverse regioni della Libia che non sono operative, andando a incidere sulla scolarizzazione di circa 279.000 bambini in età scolastica”. Alcune scuole sono state chiuse “a causa di danni parziali o totali dovuti ai combattimenti”, mentre a Bengasi “diverse scuole sono state trasformate in ricoveri per sfollati, impedendo così ai bambini di fare lezione”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0