Tempo di lettura: 2 Minuti

Ricavi digitali delle hit ai terremotati, ecco l’iniziativa targata J-Ax, Fedez e Rovazzi

Vendite e guadagni online di “Andiamo a comandare” e “Vorrei ma non posto” per i prossimi tre mesi inviati ai territori colpiti dal sisma. In particol

Messaggio della regione Lazio: togliete le password wifi nelle zone terremotate
Nazionale Social Star: 30 giugno, save the date!
Non ci dimentichiamo delle scuole terremotate

Vendite e guadagni online di “Andiamo a comandare” e “Vorrei ma non posto” per i prossimi tre mesi inviati ai territori colpiti dal sisma. In particolare serviranno alla ricostruzione della scuola elementare e dell’asilo di Amatrice.

Se anche voi avete trovato nauseante ascoltare e riascoltare queste due canzoni per tutta l’estate, ora avete un motivo valido per continuare a farlo: i ricavati proveniente dal web di questi tormentoni andranno in beneficenza per la ricostruzione post- terremoto.

Ecco un gesto che fa onore ai tre cantanti, J Ax, Fabio Rovazzi e Fedez, i quali hanno fatto un annuncio a testa via Facebook per chiedere in più a Google e Apple di “devolvere la commissione sulle vendite del 30%”.

La loro casa discografica, Newtopia, aderisce infatti a un’iniziativa de Il Fatto Quotidiano e dal Comune di Amatrice: “In passato molti artisti si sono uniti per registrare canzoni e organizzare concerti utili per raccogliere fondi da donare alle vittime di simili tragedie; ma queste cose richiedono tempo e una organizzazione imponente. Le persone coinvolte sono in strada ora, in una zona d’Italia di montagna dove già la notte fa freddo, e questa situazione non farà che peggiorare con l’inverno in arrivo. Per questo motivo abbiamo deciso di fare un piccolo gesto immediato” come hanno riferito i tre.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0