Tempo di lettura: 1 Minuti

C’era una volta una generazione

C’era una volta una generazione

Parte lo speciale del questionario-inchiesta dei giovani per i giovani. Cosa accadrebbe se mischiassimo un questionario online su temi come amore, ses

In Kenya hanno esagerato: spari nel campus, tanta paura e studenti feriti.
Simple Radio, l’applicazione per la web radio per Android
Programmi elettorali sulla scuola: cosa c’è da sapere

Parte lo speciale del questionario-inchiesta dei giovani per i giovani.

Cosa accadrebbe se mischiassimo un questionario online su temi come amore, sesso, lavoro, famiglia, due giovani “conduttori” come Benji & Fede ed un posto in seconda serata su RaiUno?

Generation what? La generazione che ha fretta è la risposta.

Nato da un questionario-inchiesta, partito ad aprile e che si protrarrà fino ad ottobre, ha coinvolto migliaia di giovani, nella fascia fra 16-34 anni, di molti Paesi europei.

L’obiettivo?

Dare voce alla generazione degli “sdraiati” attraverso i video, le testimonianze e le risposte ai 149 quesiti del questionario, di chi è il vero protagonista di questa fascia generazionale.

I temi spazieranno dalla crisi economica all’amicizia ma saranno sempre uniti da un unico filo conduttore: mostrare il mondo attraverso lo sguardo dei più giovani, cogliere le differenze e i punti d’incontro con le generazioni precedenti e far sentire finalmente la loro voce.

In onda questa sera, venerdì 2 settembre alle 23.45 su RaiUno, Generation what? La generazione che ha fretta avrà come ciceroni del mondo giovanile la pluripremiata coppia composta da Benji & Fede, che cimentandosi per la prima volta nel ruolo di conduttori, guideranno gli spettatori fra domande, speranze, sogni, progetti e paure di un universo che aspetta solo di essere ascoltato.

Che aspettate? In mano i telecomandi e pronti a vivere un viaggio attraverso gli occhi dei tanti che come voi condividono gli stessi timori e gli stessi desideri.

Di Laura Messedaglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0