Tempo di lettura: 3 Minuti

A Bologna gli studenti colpiti dal terremoto non pagheranno le tasse universitarie

L’Università di Bologna mette a disposizione i propri docenti ingegneri per velocizzare la ricostruzione e la verifica dell’agibilità delle costruzion

Lana del Rey – il ritorno in Italia

Docenti in sciopero per gli scatti stipendiali: L’Uni Trento si unisce alla protesta
Ancora in crescita l’ Alma Mater di Bologna

L’Università di Bologna mette a disposizione i propri docenti ingegneri per velocizzare la ricostruzione e la verifica dell’agibilità delle costruzioni. #FacceCaso.

Bellissima iniziativa quella portata avanti dall’Università di Bologna che per l’anno accademico 2016-2017, concederà l’esenzione totale delle tasse universitarie a tutti gli studenti e le studentesse residenti nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto scorso.



“In un momento tanto difficile e delicato per moltissime famiglie – dichiara il Rettore Umbertinil’Alma Mater si impegna a garantire il diritto allo studio degli studenti colpiti dal terremoto. Un segnale di doverosa solidarietà che ci permette di dare un contributo concreto alla ripresa più rapida possibile della vita quotidiana degli studenti e delle loro famiglie”.

Come se non bastasse l’Università di Bologna si è da subito mossa anche sul piano della ricostruzione garantendo alla Protezione Civile la disponibilità dei docenti di ingegneria già coinvolti dopo il sisma in Emilia-Romagna del 2012. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0