Tempo di lettura: 1 Minuti

Il primo giorno di scuola e gli auguri della Giannini

Il primo giorno di scuola e gli auguri della Giannini

Il fatidico giorno è arrivato. Scuola al via per quasi 8 milioni di studenti. #FacceCaso. 


Oggi scuole aperte per quasi 8 milioni di studenti delle

Un Tv Lg che si arrotola, non stiamo scherzando
Le migliori scuole di lingua? Te lo dice ESL
Whatsapp, in Brasile ancora problemi legali

Il fatidico giorno è arrivato. Scuola al via per quasi 8 milioni di studenti. #FacceCaso.




Oggi scuole aperte per quasi 8 milioni di studenti delle istituzioni statali e oltre 939.000 di quelle paritarie. Al via in Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise, Piemonte, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto.

Le lezioni riprendono anche nelle zone colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto, in particolare a Norcia, dove sono state allestite tende attrezzate per i ragazzi di superiori e medie. Nei prossimi giorni ed entro e non oltre lunedì prossimo, i circa 400 studenti torneranno nei loro istituti dove si stanno concludendo i lavori di ristrutturazione a seguito dei danni causati dal sisma. 
“E’ stato un inizio d’anno scolastico insolito ma gioioso” ha confessato l’assessore comunale Giuseppina Perla. “Siamo riusciti a non derogare sulla data di inizio della scuola. Abbiamo ritenuto molto importante far cominciare le lezioni per cercar di fare superare ai ragazzi paura e disorientamento legati al sisma. E’ stato importante che si rivedessero e riprendessero una vita normale”.

Gli auguri per un nuovo anno scolastico arrivano anche dal ministro Stefania Giannini che su Facebook scrive così: “Sarà un anno di sfide importanti e grandi responsabilità. Le affronteremo con molti strumenti in più rispetto al passato, per fare della scuola il vero motore del cambiamento. Uno spazio da abitare non solo durante l’orario delle lezioni. Una scuola al centro di ogni comunità, aperta alle realtà che la circondano, alle famiglie, al territorio. Una nuova scuola, insieme. Benvenuti, bentornati, buon inizio”. #FacceCaso.



Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0