Tempo di lettura: 3 Minuti

Renzi ha portato la “supplentite”: contagiato anche il Liceo Classico statale “Virgilio”

Renzi ha portato la “supplentite”: contagiato anche il Liceo Classico statale “Virgilio”

Bentornati ragazzi! “Si comunica che l’organizzazione sindacale in oggetto ha proclamato uno sciopero per il 15 settembre”. #FacceCaso. 


Tra oggi e

PubCoder 3: arriva la piattaforma per creare contenuti su iPhone e Android
Vaccini: per iscriversi al nido alla scuola materna basterà l’ autocertificazione
Summer University di AEGEE quest’anno in Italia

Bentornati ragazzi! “Si comunica che l’organizzazione sindacale in oggetto ha proclamato uno sciopero per il 15 settembre”. #FacceCaso.




Tra oggi e domani, circa 700 mila ragazzi romani prenderanno posto tra i banchi di scuola, ma non tutti, a quanto pare, avranno la fortuna di trovarsi davanti un professore. 



Quel male endemico portato dal governo Renzi e chiamato “supplentite”, cioè l’assenza di un insegnante stabile, di ruolo, che sappia garantire la continuità didattica, sembrerebbe aver contagiato proprio tutti, peggio della peste portata dai ratti, tanto che a scuole ancora chiuse, c’è chi per sicurezza, mette subito le mani avanti.

Sto parlando del Liceo Classico statale “Virgilio” che ha deciso di accogliere i propri studenti con una simpatica circolare:

“Si comunica che l’organizzazione sindacale in oggetto ha proclamato uno sciopero per il 15 settembre p.v. 
il regolare svolgimento delle attività didattiche non sarà, pertanto, garantito”

con tanto di firma del dirigente scolastico prof.ssa Irene Baldriga.

In un altro momento storico probabilmente, me la sarei presa con la Scuola, con la Preside o col corpo docenti.. ma siamo propio sicuri che stavolta la colpa non sia tutta delle istituzioni? 



Sono anni che le associazioni dei genitori, i sindacati e i docenti stessi chiedono che sia garantito, da inizio anno, un organico stabile. Ma stando a quanto detto da Domenico Montuori di Cobas Scuola, “L’organico è stato ulteriormente tagliato e i posti assegnati con il cosiddetto potenziamento non sono assolutamente sufficienti. Inoltre, la stragrande maggioranza dei docenti di potenziamento saranno costretti a sostituire i colleghi assenti fino a 10 giorni”. 



Altro che organico stabile, la scuola inizia domani e qua c’è chi corre il rischio di non avere nemmeno un organico garantito. #FacceCaso.



Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0