Tempo di lettura: 3 Minuti

Studenti in piazza: il 7 ottobre si manifesta

Studenti in piazza: il 7 ottobre si manifesta

Contro l’abbandono scolastico e l’incertezza per il futuro nei giovani di oggi. “Invaderemo le piazze di tutta Itala, pronti a gridare il no di una ge

Architettura : UniBologna apre le porte per l’open day
Vuoi lanciare una startup? Ecco i migliori 6 corsi universitari in America
Salone del Mobile: i giovani al centro

Contro l’abbandono scolastico e l’incertezza per il futuro nei giovani di oggi.

“Invaderemo le piazze di tutta Itala, pronti a gridare il no di una generazione intera che è stanca delle bugie e delle false promesse”.

Sono numerose le organizzazioni studentesche che il 7 ottobre parteciperanno in massa alla manifestazione di protesta contro l’incertezza del futuro e l’abbandono della Scuola.

A sostenere il mondo dei giovani ci saranno dagli studenti delle scuole superiori agli universitari, tutti uniti in un’unica richiesta: più finanziamenti e borse di studio, più iniziative a favore dei ragazzi e la richiesta di riforma della tassazione inserendo una no tax area stabilita a 28mila euro di Isee.

“Non possiamo continuare a viere nell’incertezza, vogliamo trovare riscontro ai dubbi delle tante studentesse e dei tanti studenti che da questa settimana ritorneranno fra i banchi di scuola, ma che hanno perso da tempo le capacità di credere che proprio da lì si inizia a costruire il proprio futuro”.

Se da una parte gli studenti sono pronti per il 7 ottobre, i docenti dovranno aspettare il 21 per far sentire la loro voce, ma intanto sembra chiaro e comune il loro proposito: una Scuola degna di meritare la maiuscola e la fiducia del corpo docenti e dei suoi studenti.

Di Laura Messedaglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0