Tempo di lettura: 2 Minuti

I ragazzi non leggono più i giornali, come la mettiamo?

I dati comunicano una forte discesa dei lettori nelle fasce d’età 13-17 e 18-24 anni. È tramontata definitivamente l’era del cartaceo? Ehi tu, dico pr

#Rassegniamoci ep. 13
La Sapienza lancia un concorso letterario sulla fine della Prima Guerra Mondiale
Google Chrome fa silenziare i siti web

I dati comunicano una forte discesa dei lettori nelle fasce d’età 13-17 e 18-24 anni. È tramontata definitivamente l’era del cartaceo?

Ehi tu, dico proprio a te, da quanto tempo non ti trovi per le mani un giornale? Sì, un quotidiano, un settimanale, un mensile. No FacceCaso non conta, uno di quelli tangibili, di carta, quelli che profumano di nonno. No eh?

E se ti dicessi che quasi nessuno della tua età lo fa? E ti dico di più,

se hai tra i 13 e i 17 anni solo il 2% dei tuoi coetanei legge i quotidiani e se hai tra i 14 e i 24 anni al massimo arriviamo all’11%.

Ci sono anche io in mezzo a quell’11%, non credere, ormai leggo tutto in digitale, giusto la domenica quando sono a pranzo dalla nonna che tiene il Corriere sul tavolo. Ma anche lei, adesso, ha il suo tablet.

Le statistiche pubblicate da Audipress contano quasi un milione di lettori di quotidiani cartacei in meno rispetto al 1998, per non prendere in considerazione i settimanali che hanno perso almeno un milione e mezzo di clienti. Nemmeno dal dentista si trovano più.

Forse è un peccato, non trovi? Nemmeno l’iniziativa “Quotidiani in classe” è riuscita a migliorare la situazione. Vedi ancora qualcuno che legge il giornale in metro, al bar o in casa? #FacceCaso…

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0