Scuole paritarie, quante irregolarità dalle ispezioni!

Dalle ispezioni dei primi sei mesi risultati sconfortanti, metà irregolari e 9% chiuse. La Giannini: “Abbiamo colpito i diplomifici”. Paritario o priv

Cividale: gli studenti vestono i panni dei delegati ONU
Una custodia blocca smartphone
Il 28 dicembre è il giorno della mobilità: decisioni su 50% dei posti

Dalle ispezioni dei primi sei mesi risultati sconfortanti, metà irregolari e 9% chiuse. La Giannini: “Abbiamo colpito i diplomifici”.

Paritario o privato, forse qualcosa non va, dato che i molti controlli effettuati negli ultimi mesi hanno messo in luce problemi di vario genere negli istituti ispezionati.

Nel piano triennale di controllo, con numero di ispettori raddoppiato da 56 a 104, i 288 controlli in 16 regioni hanno fatto emergere una situazione decisamente sconfortante, dato che ben 145 istituti sono risultati non idonei, e quindi la loro certificazione di “parità” è sospesa.

Quali i problemi emersi? Docenti che tenevano lezioni in mancanza di abilitazione, differenze tra il numero degli iscritti e quello di chi realmente frequentava, ma anche locali non idonei, documentazione carente sulla sicurezza e piani dell’offerta formativa per nulla rigorosi.

Adesso la sospensione è necessaria, dato che un riassetto interno diventerà necessario, mentre il ministro Giannini appare soddisfatta dell’operato: “Consideriamo le scuole paritarie un pezzo importante del sistema di istruzione riconosciuto dalla Costituzione e questo piano intende dare valore a ciò che funziona colpendo le irregolarità e soprattutto i cosiddetti diplomifici. Il monitoraggio che presentiamo oggi è un punto di partenza”.

Il sottosegretario Gabriele Toccafondi ha poi aggiunto: “Siamo contro i diplomifici perché siamo per la parità scolastica. Chi fa finta di fare scuola o non esamina correttamente deve chiudere”.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0