Tempo di lettura: 3 Minuti

Giannini e Malagò insieme per lo sport

Più educazione motoria nelle scuole, almeno 2 ore a settimana. #FacceCaso. Ieri il MIUR e il CONI hanno firmato l’accordo per l’educazione fisica nell

In Italia sbarca l’Università del calcio
Racchette di classe, il progetto per studenti e Tennis
Il Locarno Film Festival approda Al CineVillage romano di Talenti

Più educazione motoria nelle scuole, almeno 2 ore a settimana. #FacceCaso.

Ieri il MIUR e il CONI hanno firmato l’accordo per l’educazione fisica nelle scuole.
Il Ministro Giannini Ha raccontato che “Con l’amico Giovanni tre anni fa avevamo un obiettivo che è diventato un progetto per intensificare l’attività motoria nella scuola primaria, in questi due anni e mezzo abbiamo fatto cose importanti e condiviso con il Coni un progetto affinchè tutte le scuole di ogni ordine e grado e che ospitano bambini da 6 a 11 anni, abbiano almeno due ore di educazione fisica a scuola”.

Malagò è stato chiarissimo: “Il prima possibile per tutte le scuole italiane almeno due o tre ore a settimana per fare sport. Dal 2013 abbiamo accresciuto tantissimo i nostri numeri, solo quest’anno sono più del 40% le classi coinvolte. Sono contentissimo, siamo ancora lontani dal sistema anglosassone ma stiamo facendo un grandissimo passo. Non abbiamo la presunzione di sostituire la figura dell’insegnante di educazione fisica, ma con il tutor quantomeno possiamo compensare le carenze che ancora ci sono, I have a dream, che magari il prossimo step sia aumentare l’orario per dare ancora più valore all’aspetto culturale dello sport”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0