Tempo di lettura: 1 Minuti

“Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma”: pure la riforma della Buna Scuola

La Buona Scuola non si tocca, anzi, peggio. #FacceCaso. “Il Pd sulla scuola non ha cambiato idea” fanno sapere fonti all’interno del partito. L’arrivo

Giornata internazionale dello Yoga: la pratica che ci ha salvato dalla quarantena
Elezioni tra i giovani, astensionismo state of mind
Le priorità degli Italiani: si spende 5 volte di più in alcol e tabacchi che per l’università

La Buona Scuola non si tocca, anzi, peggio. #FacceCaso.

“Il Pd sulla scuola non ha cambiato idea” fanno sapere fonti all’interno del partito. L’arrivo del nuovo ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, porterà piccole modifiche ma nessuna vera e propria rivoluzione. Il nuovo esecutivo non farà un passo indietro sui punti più odiati della riforma. Resterà lo strapotere dei presidi, rimarrà la chiamata diretta, così come i bonus di merito e gli organici di potenziamento.

Insomma, cambiano le facce ma la sostanza resta sempre quella.. la Buona Scuola non si tocca, anzi, peggio. Il cambio del governo porterà inevitabilmente dei rallentamenti per quanto riguarda la completa attuazione della Legge 107.

Per il momento è pronta solo la riforma della scuola dell’infanzia, per il resto l’ipotesi più probabile è che venga inserita l’ennesima proroga. Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi. Per il momento intanto #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0