Tempo di lettura: 3 Minuti

Su Facebook sbarcano pubblicità in mezzo ai video

Su Facebook sbarcano pubblicità in mezzo ai video

Chiamati mid-roll, saranno gli spot inseriti in filmati da minimo 20 secondi. I ricavi saranno divisi con chi crea i contenuti; è una grande opportuni

Un’app per chi ha paura di volare
Apple, se trovi la pagina nascosta nel suo sito sei assunto
Videogiochi: è boom del mercato italiano!

Chiamati mid-roll, saranno gli spot inseriti in filmati da minimo 20 secondi. I ricavi saranno divisi con chi crea i contenuti; è una grande opportunità?

Business and love. Da una parte la tradizione di libertà che Facebook ha dato al proprio sistema, dall’altra la necessità/possibilità di monetizzare con i contenuti. E così arriva una nuova iniziativa che va in questa direzione:

“mid-roll”, ossia 20 secondi di ads su 90 secondi o più, potranno avere annunci pubblicitari al loro interno.

Sicuramente agli utenti può far storcere il naso, dato che allungherà notevolmente le visioni, come succede con gli spot prima dei video su YouTube.

Ma il vantaggio sarà per i creatori di contenuti, che infatti si vedranno pagati un corrispettivo del 50% su ogni introito pubblicitario, insomma non male per chi investe il proprio tempo in video originali, e neanche come forma per finanziare gli stessi.

La logica di Menlo Park si basa invece sui propri algoritmi, che sempre più privilegiano l’apparizione nella “News Feed” prima di tutto proprio di video, che quindi sono più in vista e più condivisi. Inizialmente l’idea, avanzata dallo stesso Mark Zuckerberg, era dei “pre-roll”, pubblicità prima dei video, ma alla fine si optato per questa alternativa, che presto verrà quindi messa alla prova.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0