Tempo di lettura: 2 Minuti

Novità dall’Università di Palermo: buone o cattive?

Piani triennali, nuovi posti di lavoro ma tanti docenti da assumere. Buone (forse) nuove dall’Università di Palermo, oggi parliamo di professori, prec

Bando Ministero Istruzione: 50 milioni per promuovere integrazione e accoglienza
Premio Mosca, super opportunità per aspiranti giovani curatori!
Connettiti alla scuola: stanziati 90 milioni per reti Wi-Fi potenziate

Piani triennali, nuovi posti di lavoro ma tanti docenti da assumere.

Buone (forse) nuove dall’Università di Palermo, oggi parliamo di professori, precisamente di assunzioni.

Sì perché l’ateneo torna ad assumere 34 professori associati, 24 ordinari e 18 ricercatori di tipo B (che sarebbero quelli per cui non appena scade il contratto di ricerca vengono assunti come professori associati, dopo aver conseguito l’abilitazione).

Indovinate un po’ però?! C’è un problema!

Dei professori abilitati esistono già e sono più di 200 ma rischiano di non avere un posto di lavoro, 100 di questi sono ordinari. Straaaaano…

Secondo i bandi del concorso chi vuole diventare associato deve riuscire a prendere una cattedra delle 34 assegnate, pochissime. Ovviamente sono tutte da smistare all’interno delle varie Scuole (o facoltà, come preferite). Per gli ordinari la storia è la stessa, i posti molti meno, circa 10.
Tra l’altro i posti sono aperti a chiunque da ogni parte dell’Italia faccia il concorso.

Il rettore dell’università assicura che ci saranno dei bei cambiamenti con il piano triennale appena varato. C’è un problema (sì, un altro) molto presto verranno inseriti nelle liste i nuovi abilitati che competeranno per gli stessi posti praticamente. #Malemale

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0