Tempo di lettura: 2 Minuti

Detrazioni fiscali in cambio di donazioni per la scuola? Specchietti per le allodole che non funzionano

Detrazioni fiscali in cambio di donazioni per la scuola? Specchietti per le allodole che non funzionano

Quest'anno sono stati raccolti 58mila euro per 8.500 scuole presenti sul territorio. #FacceCaso. In Italia ci sono circa 8.500 scuole. Nel 2016 sono s

Ladri di computer. Ecco cosa accade nelle università Milanesi
Il Codice Da Vinci ha una nuova casa: l’Università Federico II di Napoli
La Semente: garantire un futuro ai ragazzi con handicap

Quest’anno sono stati raccolti 58mila euro per 8.500 scuole presenti sul territorio. #FacceCaso.

In Italia ci sono circa 8.500 scuole. Nel 2016 sono stati solamente 27 i benefattori che in tutto il Paese hanno deciso di donare qualche soldo agli istituti.

La possibilità di partecipare alla manutenzione o alla realizzazione di strutture scolastiche, si chiama “school bonus” e secondo la Legge 107 prevede di ricevere in cambio detrazioni fiscali pari al 65% della cifra donata. Questo però non è bastato a risanare un bilancio tutt’altro che positivo.

Quest’anno in totale sono stati raccolti 58mila euro, versati da famiglie e aziende. Tra le 27 donazioni compare anche la cifra di 7,50€ dove per legge, il benefattore usufruirà del credito d’imposta.

Forse il problema delle scarse donazioni va ricercato nella complessità della trafila burocratica che le caratterizza. Prima si passa per la Tesoreria dello Stato, poi al ministero delle Finanze, poi alla Ragioneria, poi al ministero dell’Istruzione e poi per finire alla scuola, decurtato del 10%. Il Miur sta studiando un sistema affinché il bonus vada rirettamente alla scuola indicata, senza troppi giri di parole e perdite di tempo con la speranza che “chi versa possa vedere subito come vengono utilizzati i propri soldi”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0